Rintracciato anche il sesto fratello: parte la ricerca dell'ultima, Nerina

Cinque dei sei fratelli separati dal 1972 e ora riuniti

di Giuseppe Babbo

CAVALLINO - Nemmeno il tempo di metabolizzare l’incontro di domenica scorsa che per i cinque dei sei fratelli originari di Rovigo, separati nel 1972 e dati in adozione, è arrivata una nuova emozione. Intensa e travolgente. Già, perché a pochi giorni di distanza da quell’incontro tutti assieme, a Bazzano in provincia di Bologna, Belinda  e Monica Nardin di Cavallino-Treporti, Mauro Ferraresso, Marco Boschetto (l’unico che ha mantenuto il cognome originario) e Annalisa Pan, hanno ritrovato anche il sesto fratello. Si tratta di Luca Manfron, 49 anni, ora residente a Schio. Fondamentale, nella sua ricerca, l’aiuto arrivato dai social network. Esattamente come accaduto per il ritrovamento di Mauro, i contatti sono giunti grazie alla pagina Facebook “Figli adottivi cercano genitori biologici”: a Belinda sono arrivate le informazioni necessarie per contattare Luca che, dopo un normale momento di smarrimento e un’improvvisa emozione, ha confermato di essere il sesto fratello.

Nati tutti nella stessa famiglia e poi separati nel 1972, i sei fratelli hanno preso strade diverse. All’appello ora manca ancora Nerina, nata alcuni anni dopo il 1972, quando i sei fratelli erano già stati separati, ed ora inizieranno le nuove ricerche. Mercoledì prossimo i sei fratelli si ritroveranno in treno con destinazione Roma dove parteciperanno alla trasmissione Rai “I fatti vostri”.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 25 Febbraio 2018, 01:24






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rintracciato anche il sesto fratello: parte la ricerca dell'ultima, Nerina
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-02-26 18:26:26
in quanti sono alla ricerca tra polizia, carabinieri, guardia di finanza?
2018-02-25 17:26:45
Commenti al limite del tollerabile!
2018-02-25 20:36:25
Perchè al limite del tollerabile? Mica siamo in corea del nord dove se non tossisci secondo le direttive del "tappo della val Gardena" finisci ai lavori forzati. Io se mi trovassi nelle condizioni di uno di questi signori/e me ne fregherei di tutto e di tutti! Avere parenti intorno? Una gran rottura di scatole se non rigano dritto: meglio soli o quasi soli piuttosto che mal accompagnati. Mi chiedo però...mettere al mondo sette figli non sapendo come mantenerli e poi abbandonarli...un delitto contro la società che poi deve mantenerli visto che non ne hai le possibilità! figli si mettono al mondo solo se hai la possibilità di garantire loro un avvenire se non ottimo almeno decoroso1 Per favore...non censuratemi!
2018-02-25 11:54:19
Io ho due fratelli. Con uno io rapporti sono "potabili" anche se in molti casi è ambiguo nel suo comportamento, molto reticente e privo di quella che chimerei "buona fede contrattuale" nei rapporti parentali però in fondo diciamo che tollero queste sue pecch. L'altro quando c'era bisogno di assistere i nostri genityori è stato latitante: sia io che il fratello con cui sono in rapporti "quasi buoni" l'abbiamo scomunicato e non lo vogliamo neppure vedere perchè è stato egoista. Io al posto di questa signora avrei ringraziato Dio di non avere parenti e manco che manco sarei andato a cercarli creando tra le altre cose dei traumi alle loro famiglie. Forse in qualche caso bisogna essere come i muli: privi di antenati ma che qualche volta riescono (raramente) ad avere discendenti.
2018-02-25 11:30:19
Speriamo facciano in fretta a trovarla... la faccenda sta diventando noiosa e stucchevole.