Malore alla guida dell'Apecar: miracolato, è vivo "grazie" a un altro incidente lì vicino

I soccorritori attorno all'Apecar dell'anziano

di Olivia Bonetti

È stato miracolato: salvo perché i sanitari del 118 erano lì vicino: l'80enne Giampietro Edotti di Bribano è ancora vivo dopo l'infarto che gli ha fatto perdere il controllo della sua Apecar. È stato subito rianimato dai sanitari e portato al pronto soccorso del San Martino, dove è attualmente ricoverato in Unità coronarica. È giudicato un paziente stabile. Deve la vita a quegli angeli in ambulanza e ai vigili del fuoco. 
Erano circa le 9 di ieri quando l’ottantenne di Bribano stava transitando in via Cal De Messa. All’improvviso, si è accasciato sul manubrio della sua Ape e è uscito di strada, finendo contro un dissuasore di sosta. I testimoni, che hanno assistito all’incidente, hanno subito chiamato i soccorsi. In un primo momento tutti hanno pensato che si trattasse di un incidente stradale. Fortunatamente i pompieri del comando di Belluno e i sanitari, avevano appena terminato in via Seghe di Villa, dove ormai per loro, purtroppo non c’era più nulla da fare. In meno di tre minuti quindi sono arrivati sul posto. «L’uomo - spiegano i pompieri del comando provinciale in una nota - è stato estratto dall’abitacolo dai vigili del fuoco privo di segni vitali. Il personale del 118 ha praticato la rianimazione cardiopolmonare e dopo la ripresa dei segni vitali è stato stabilizzato e trasferito in ospedale». Sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Feltre, che hanno effettuato tutti gli accertamenti per escludere responsabilità di terzi. 
LA PROGNOSI
Il pensionato è stato portato con codice rosso all’ospedale San Martino dove dopo gli accertamenti al pronto soccorso è stato ricoverato in Unità Coronarica. La prognosi è riservatissima, ma dalla direzione medica parlano di un «paziente stabile». Parole che fanno sperare la famiglia e la comunità di Bribano, che conosce molto bene l’80enne. L’uomo risiede in via Volta e ogni mattina esce con la sua Apecar per le commissioni e le faccende da sbrigare. È ancora molto attivo e nulla lasciava presagire il malore che è arrivato ieri mattina come un fulmine a ciel sereno.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 21 Marzo 2019, 09:17






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Malore alla guida dell'Apecar: miracolato, è vivo "grazie" a un altro incidente lì vicino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti