Blitz antidroga in cabinovia: sciatori "puliti"

Sabato 22 Febbraio 2020
I controlli antidroga in pista
VAL DI ZOLDO - Controlli antidroga in pista. Ieri mattina i due cani Cyr e Kevin con i carabinieri hanno controllato gli sciatori all’arrivo della cabinovia a Mareson di Zoldo. Fortunatamente i controlli sono stati negativi. «Operazioni simili - avevano detto gli uomini dell’Arma, dopo i primi controlli a Falcade - ne svolgeremo ancora. Lavoreremo in ulteriori altri comprensori della provincia». E così è stato.
IL BLITZ
In azione ieri mattina alcuni militari della compagnia di Belluno, unitamente a due unità cinofile di Torreglia (Pd) coordinate dal comandante della compagnia maggiore Emanuela Cervellera. Un vero e proprio blitz, che è stato accolto con sorpresa dagli sciatori all’arrivo della cabinovia Mareson di Zoldo. «Lo scopo del servizio - spiegano dal comando provinciale dell’Arma - era di intercettare qualche soggetto che avesse con sé dello stupefacente e che ne facesse uso prima di mettermi in pista, diventando un grave potenziale pericolo per gli altri sciatori. 
I CONTROLLI
Al lavoro per ore i due cani Cyr e Kevin, con i loro conduttori. «Sono stati particolarmente attivi dalle 9.30 alle 11.30 - proseguono i carabinieri -, ma fortunatamente non sono state trovate irregolarità tra le numerose decine di sciatori controllati. La presenza dell’Arma e dei cani è stata particolarmente apprezzata dalla gente che si è sottoposta di buon grado ai controlli, non risparmiando complimenti per l’attività confermando che vedendo attuati questi controlli si sente più sicuri in pista». Il controllo è stato apprezzato anche dai baby sciatori. «Entusiasmo tra i più piccoli che erano anche in maschera - spiegano dall’Arma - e che avvicinati dai cani e dalle divise hanno riempito di domande i militari. Speriamo che questo continuo contatto tra giovanissimi e forze dell’ordine continui ad innaffiare e far sbocciare in loro il sentimento dell’educazione alla legalità».
GLI INCIDENTI
Superlavoro ieri anche per i carabinieri sciatori che sono intervenuti in vari incidenti in pista. Sulla pista Foppe a Forno di Zoldo è arrivato anche l’elicottero dopo una caduta.