#Ioapro, Vittorio Sgarbi a cena dal ristoratore ribelle: «Propongo carriera in Parlamento». Il locale chiuso per 5 giorni

Sabato 16 Gennaio 2021
#Ioapro, Vittorio Sgarbi a cena dal ristoratore ribelle: «Propongo carriera in Parlamento». Il locale chiuso per 5 giorni
3

«I sanificatori nei ristoranti distruggono il Covid e il fatto che non siano nelle scuole e negli uffici pubblici è un crimine dello Stato». A dirlo è Vittorio Sgarbi, arrivato venerdì sera a Mombaroccio, nel territorio di Pesaro per fare visita ai ristoratori Umberto Carriera e Michele Tagliabracci che hanno deciso di riaprire il proprio ristorante nonostante i decreti anti virus che ne vietano l'apertura serale nell'ambito dell'iniziativa #ioapro. «Carriera - ha aggiunto Sgarbi - ha dimostrato coraggio e propongo Carriera in Parlamento e Ricci (il sindaco di Pesaro, ndr) a casa». Strappando l'applauso dei clienti del ristorante Sgarbi ha sottolineato come «non abbia senso aprire i ristoranti a pranzo e chiuderli a cena, uno mangia quando vuole. Io ad esempio - ha detto ancora - mangio col fuso orario americano e quindi per me sono sei ore di meno».

 

#ioapro, la polizia arriva nel ristorante aperto a cena. Le lacrime della titolare allo stremo: «È la nostra fine»

 

«Non stiamo violando la legge - sostiene Umberto Carriera - ma stiamo obbedendo alla Costituzione». «Il nostro Paese è fondato sul lavoro, sulla libertà di impresa, sul rispetto per le persone e per gli altri. Rispetto che da parte del Governo c'è poco», sottolinea. «È arrivata la seconda ondata, arriverà la terza, i ristoranti e le attività sono al collasso, i cittadini non ne possono più e il Governo è stato incapace di ogni programmazione», dice ancora Carriera. «Per questa sera siamo al completo, abbiamo ridotto i posti da 60 a 40, distanziando i tavoli di 2 metri», tiene a precisare prima del servizio di venerdì sera. E aggiunge: «Indosseremo tutti le mascherine e c'è gel sanificante ovunque, rispetteremo tutte le regole, compreso il coprifuoco». Carriera aveva spiegato di attendersi controlli da parte delle forze dell'ordine, e questi sono puntualmente arrivati: chiusura per 5 giorni del ristorante «La Grande Bellezza» di Mombaroccio.

 

#IoApro, la cena con spettacolo nel ristorante milanese: «La pandemia non è come ce la raccontano»

 

Il provvedimento del questore di Pesaro Urbino è stato notificato a Carriera da polizia e carabinieri poco dopo le 23. I titolare, che aveva annunciato l'intenzione di riaprire anche oggi, aveva consegnato il conto agli ultimi commensali alle 21:45, in modo da consentire loro di far ritorno nelle proprie abitazioni senza violare il coprifuoco. Ma i clienti (poco meno di 40) sono stati fermati dalle fprze dell'ordine a valle del borgo di Mombaroccio e identificati: saranno sanzionati. Ma gli aderenti all'iniziativa avevano messo in conto anche questo e annunciato ricorsi e tutela legale sia per gli aderenti a #ioapro sia per i clienti.

 

 

Ultimo aggiornamento: 11:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA