Vaccino, Conte: «Prime dosi a dicembre ma va attesa la primavera per contenere la pandemia»

Martedì 20 Ottobre 2020
Vaccino, Conte: «Prime dosi a dicembre, ma per contenere la pandemia va attesa la primavera»

Il premier ha fatto una stima di quando potrebbe essere pronto il vaccino anti Covid.  «Se le ultime fasi di preparazione (il cosiddetto rolling value) del vaccino Oxford-Irbm Pomezia-Astrazeneca saranno completate nelle prossime settimane, le prime dosi saranno disponibili all'inizio di dicembre». Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte parlando della pandemia di coronavirus a Bruno Vespa per il libro "Perché l'Italia amò Mussolini (e come ha resistito alla dittatura del Covid)", in uscita il 29 ottobre da Mondadori Rai Libri.

Covid, il Regno Unito infetterà ufficialmente volontari sani con un vaccino sperimentale: «Ma lo faremo in sicurezza»

«Già all'inizio avremo i primi due o tre milioni di dosi di vaccino. Altri milioni ci arriveranno subito dopo. La Commissione europea ha commissionato ad Astrazeneca e ad altre società alcune centinaia di milioni di dosi. Penso che per contenere completamente la pandemia dovremo aspettare comunque la prossima primavera», ha aggiunto Conte.

Covid, lo scienziato britannico: «Il vaccino non basterà, il virus diventerà come un'influenza stagionale»

E c'è un primo riscontro positivo sul volontario italiano che si è sottposto a una nuova visita di controllo nell'ambito della sperimentazione del vaccino per il Covid al quale stanno lavorando AstraZeneca e l'Università di Oxford. 

Vaccino, AstraZeneca ancora in corsa: «Possiamo farcela entro fine anno o il 2021»

 

Ultimo aggiornamento: 15:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA