Covid, sarà un Natale senza mercatini: Bolzano e Trento verso lo stop

Martedì 20 Ottobre 2020 di Redazione online

Sarà un Natale senza mercatini, questo ai tempi del Covid. E' la decisione su cui si stanno orientando sia la provincia di Trento che quella di Bolzano, dove i mercati natalizi sono una tradizione che attira ogni anno milioni di visitatori da tutta Italia. Il Dpcm varato dal governo Conte vieta fiere e mercati, ma l'Alto Adige gode di un'autonomia speciale che consente alle due province di autodeterminarsi anche su questi temi. Entrambi i presidenti, però, stanno per annunciare lo stop.

Dpcm, il testo integrale: tutte le misure, da bar e ristoranti a scuole, palestre e movida

Dpcm, cosa cambia per lo sport dilettanti: allenamenti individuali consentiti, partite vietate

Oggi - 20 ottobre - si riunisce la giunta di Bolzano. «Cibi e bevande li abbiamo esclusi dall'inizio - spiega Arno Kompatscher, presidente della provincia - ma probabilmente non vedremo nemmeno i banchi con altre merci. Potremmo dover vivere il Natale solo con l'albero e le illuminazioni, dobbiamo escludere ogni situazione di rischio». Situazione analoga a Trento, dove lo scorso anno oltre un milione e mezzo di turisti è accorso solo per lo shopping tradizionale delle Feste, e nella cui provincia sono almeno una quindicina i mercatini. «Serve responsabilità ed è meglio decidere sin d'ora», spiega il sindaco del capoluogo Franco Ianeselli. Protesta l'assessore provinciale al Turismo, Roberto Failoni, che parla di mossa non concordata e «inopportuna». Giovedì è fissata una video-call tra tutti i sindaci del Trentino, ma la decisione appare ormai presa.

Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre, 13:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA