Viareggio, il soggiorno da favola dello sceicco: per una settimana un intero hotel a 5 stelle

Martedì 25 Maggio 2021
Viareggio, il soggiorno da favola dello sceicco: per una settimana un intero hotel a 5 stelle
1

Soltanto uno sceicco può permettersi di prenotare un intero hotel a 5 stelle. Ed è quello che ha fatto a Viareggio (Lucca) in Versilia, Sheikh Nasser bin Al Khalifa, figlio del re del Bahrein Hamad bin Isa Al Khalifa. Secondo quanto riporta La Nazione, ha occupato con il suo staff di 60 persone tutto il Grand Hotel Plaza e de Russie. Vi ha soggiornato per una settimana per partecipare al Campionato del mondo di Endurance equestre 'Longines Fei Endurance World Championship che si è svolto sabato nella Tenuta di San Rossore a Pisa.

 

Una sosta da sceicchi, con tanto di spazi per i tappeti delle preghiere quotidiane e una dieta bilanciata adatta all'attività agonistica.Presenti ben 15 squadre in rappresentanza di 35 nazioni, per un totale di 90 partecipanti di cinque continenti. Sheikh Nasser bin Al Khalifa è noto nell’ambiente dei più abili fantini, tanto da essersi già piazzato sul podio nelle passate edizioni della competizione.

Quest’anno ha scelto proprio Viareggio per alloggiare l’intero suo team (che è arrivato già lunedì scorso): e tutta la Versilia per alcuni giorni è stata gettonata dalle delegazioni di Oman, Dubai e Arabia Saudita che avevano le proprie squadre impegnate nella gara equestre. Infatti lo sponsor principale della manifestazione di San Rossore è Meydan, storico nome dell’ippodromo di Dubai, un impianto futuristico che ospita la stagione di corse da novembre ad aprile e che organizza la corsa più ricca al mondo, la Dubai World Cup.

Dal punto di vista organizzativo l’albergo è riuscito ad assecondare le necessità dell’ospite e dei suoi accompagnatori: i cuochi personali di Sheikh Nasser bin Al Khalifa hanno cucinato assieme alla brigata del ristorante Lunasia per confezionare un menù apposito, bilanciato e dietetico per poter permettere al cavaliere arabo di affrontare la gara nel migliore dei modi. Ma non solo, è stato necessario riservare appositi spazi per consentire il posizionamento dei tappeti per la preghiera musulmana a quel cliente così ’stellato’ che ha richiesto adeguate ore di riposo per rigenerarsi e massima accortezza nella gestione della propria privacy.

Ultimo aggiornamento: 19:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA