Natalia Titova, il dramma: «La malattia è degenerata e ho dovuto lasciare Ballando»

Natalia Titova, il dramma: «La malattia è degenerata e ho dovuto lasciare Ballando»
Natalia Titova ospite a Vieni da Me. La ballerina ha raccontato a Caterina Balivo tutta la sua vita, dall'infanzia in Russia fino al matrimonio con Massimiliano Rosolino. Una bella carriera nel mondo della danza, che poteva essere stroncata in tenera età da un problema fisico: «Devo ringraziare i miei genitori per tutta la vita - ha dichiarato Natalia Titova - sono nata con un piccolo problema al ginocchio, un osteomieloma, e mi era stata vietata attività sportiva di ogni tipo. Ho rischiato di perdere la gamba, sono stata dal dottore per due volte l’anno per 16 anni».
 
Nonostante la malattia, Natalia Titova ha continuato a coltivare la sua passione: «Mia mamma mi diceva sempre di non dire niente al dottore sul fatto che facessi sport e danza di ogni tipo. Ho fatto di tutto grazie a mio padre ed a mia madre». Di qui la decisione di dire addio a Ballando con le Stelle: «Questo problema al ginocchio non può sparire, può solo peggiorare. Per questo motivo ho smesso di ballare un po' prima del previsto: sentivo che meglio di così non potevo fare, e che da quel momento in poi sarebbe solo stato peggio. È come decidere di andare via un'ora prima piuttosto che dieci minuti dopo». 



La Titova ha spiegato quanto le sia dispiaciuto lasciare la trasmissione di Mily Carlucci: «Mi è dispiaciuto, ma non volevo peggiorare davanti al pubblico italiano che mi guardava. Volevo finire quando stavo ancora al top e credo che tutti gli sportivi la pensino così. Sapevo che più di quello non avrei potuto dare. La decisione è stata veramente dura, ma ero consapevole che sarebbe stato meglio smettere in quel momento».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 6 Novembre 2019, 16:52






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Natalia Titova, il dramma: «La malattia è degenerata e ho dovuto lasciare Ballando»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-11-07 20:46:56
da rispettare ed ammirare il suo coraggio. Auguri