Martedì 10 Settembre 2019, 21:18

No vax. Si torna a scuola, ma 7mila bimbi veneti restano fuori dalla classe

PER APPROFONDIRE: autocertificazione, no-vax, scuola, vaccini
No vax. Si torna a scuola, ma 7mila bimbi veneti restano fuori dalla classe

di Raffaella Ianuale

Primo squillo di campanella oggi per gli studenti veneti. Con la sola eccezione dei quasi settemila bambini completamente inadempienti sul fronte vaccini. Sono infatti 6783, di cui 3113 in età da asilo nido e 3670 nella fascia 3-6 della scuola dell’infanzia, i piccoli che non potranno accedere ai servizi perché non sono stati sottoposti a nemmeno uno dei dieci vaccini previsti dalla cosiddetta “legge Lorenzin”, la norma che ha preso il nome dell’ex ministro alla salute pubblica che l’ha voluta introducendo di fatto l’obbligatorietà vaccinale che in Veneto non c’era. Non verranno per ora ancora impartire, invece, le sanzioni per gli studenti non in regola con le vaccinazioni che frequentano le scuole dell’obbligo, quindi nella fascia di età 6-16 anni.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
No vax. Si torna a scuola, ma 7mila bimbi veneti restano fuori dalla classe
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 48 commenti presenti
2019-09-11 15:20:19
No Vax, no Party. Mi sembra sacrosanto. Se uno fa una scelta deve anche avere la forza e il coraggio di sopportarne le conseguenze. Si chiama coerenza.
2019-09-11 13:08:29
Tutti quelli che dicono "bene, restino fuori" sanno se percaso i propri figli ipervaccinati hanno sviluppato gli anticorpi? Hanno fatto il controllo anticorpale? Perché a quel punto se non sono coperti, anche loro devono essere ghettizzati e sbattuti fuori come gli altri (perchè i non vaccinati sono sbattuti fuori in tutti i sensi e contro ogni logica medica non essendo ammalati). O i loro NON anticorpi sono più forti degli altri NON anticorpi dei cosidetti no-vax?
2019-09-11 12:45:59
Tutte le malattie vaccinabili (grado di efficacia dei vaccini è dell'80 %) non sono letali. La difterite è ormai scomparsa, per la pertosse io 40 anni fa portavo in quota qualche mamma con bambino nell'aereo dell'Aeroclub, della poliomielite circolano ormai solo virus vaccinali che sono pericolosi e negli USA si diffonde a centinaia di casi (mortali nel 30 %) la 'acute flaccid myelitis' che per me è un nuovo ceppo resistente e non vaccinabile della polio. L'epatite B guarisce spontaneamente nel 97 % dei casi, è guaribile con farmaci nel 3 % dei casi e solo sporadicamente esita in qualcosa di brutto dopo decenni di cronicità. Un bambino d'oggi non ha occasione di infettarsi con epatite B e neanche col tetano che in Italia causa 3 o 4 morti all'anno in persone anziane già defedate.
2019-09-11 13:24:58
Giusto. Quelli che muoiono di tetano, meningite, pertosse (anche neonati italiani tre lo scorso anno, mica in Burundi) polio, meningiti varie, etc in realta' sono stati assassinati da Big pharma per promuovere i vaccini. Un vero gomblotto.
2019-09-11 14:35:17
Ecco appunto, parlando proprio della polio gli unici casi di polio sono quelli vaccino derivati. I miserrimi casi di Polio selvaggio sono fake di casi rilevati in posti sperduti (Afghanistan) dove nessuno mai andra' a verificare. Gombloddo Mauri' gombloddo