Giovedì 6 Giugno 2019, 09:26

Gestione Mose, è dietrofront: lo Stato non pagherà le spese

PER APPROFONDIRE: gestione, mose, spese, stato
Gestione Mose, è dietrofront: lo Stato non pagherà le spese

di Alda Vanzan

VENEZIA Chi gestirà il Mose, una volta completato? Non si sa. Chi pagherà le spese di funzionamento delle dighe mobili di Venezia? Mistero. Doveva farsene carico Roma, ma, improvvisamente, la frase con oneri a carico del bilancio dello Stato è scomparsa. Cancellata e non sostituita. Come se il tema non fosse all'ordine del giorno. Il che, effettivamente, è vero nell'anno 2019, ma appena il Modulo sperimentale elettromeccanico per la tutela e la salvaguardia della laguna di Venezia sarà pronto,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Gestione Mose, è dietrofront: lo Stato non pagherà le spese
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 45 commenti presenti
2019-06-06 20:03:07
ti accontenti di poco, pensa quanto felice potresti essere sapendo che il Veneto regala al resto d’Italia 20 miliardi all’anno di residuo fiscale.
2019-06-06 21:38:17
A mee hanno detto che sono 228 miliardi...
2019-06-07 09:33:29
per quanto mi riguarda, toninelli può caricare tutto sul camioncino e riportarselo a roma: è roba sua.
2019-06-06 18:19:58
Meno male che sono loro a sgovernare.......anche se qualche baucotto è capace di dare ancora la colpa agli altri.
2019-06-06 16:56:05
Qualche idea su chi dovrebbe pagare le conseguenze io ce l'avrei in realta'... i nomi degli illuminati del mose, li conosciamo tutti. Magari chiedere loro di mettere una toppa al buco creato, non sarebbe poi cosi impensabile... Ma al solito finiremo col pagare noi anche questa enorme e ridicola opera voragine.