Alla Biennale esposto il barcone del naufragio nel Canale di Sicilia. ​Morirono 800 migranti /Foto

Alla Biennale esposto il barcone del naufragio nel Canale di Sicilia. Morirono 800 migranti
VENEZIA - Lungo viaggio da Augusta a Venezia per il relitto del naufragio del 18 aprile 2015, partito da Augusta per essere esposto alla 58° Biennale d'Arte di Venezia, e poi tornare per realizzare il «Giardino della memoria». Dopo quasi tre anni ha lasciato dunque il pontile Nato della Marina militare il barcone del naufragio, che causò la morte di circa 800 migranti nel Canale di Sicilia. Verrà esposto alla Biennale, intitolata May You Live In Interesting Times, in programma dall'8 maggio al 24 novembre, come simbolo del fenomeno delle migrazioni.

Questo è stato possibile dopo che la presidenza del Consiglio dei ministri, a quattro anni di distanza dal tragico affondamento, ha autorizzato il ministero della Difesa ad affidare il relitto alla città di Augusta per realizzare il progetto «Giardino della Memoria» proposto e voluto dal Comitato 18 Aprile e subito condiviso dall'Amministrazione e dall'intero Consiglio comunale.

Contestualmente, riferisce una nota del Comitato, l'amministrazione comunale di Augusta, guidata dal sindaco Cettina di Pietro, ha accettato la richiesta avanzata da Cristoph Büchel, il noto artista che ha ideato il progetto «Barca nostra», di concedergli il barcone in comodato d'uso per l'esposizione alla Biennale e per il periodo di un anno. Al termine del ciclo espositivo il relitto verrà riportato ad Augusta e collocato in un'area dove si realizzerà il «Giardino della Memoria» che sarà «un monumento collettivo e un luogo dove fare memoria delle migrazioni, una realtà che sta segnando il nostro tempo e di cui Augusta è stata ed è testimone e protagonista».

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 6 Maggio 2019, 20:55






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Alla Biennale esposto il barcone del naufragio nel Canale di Sicilia. ​Morirono 800 migranti /Foto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 72 commenti presenti
2019-05-07 09:37:56
Vi siete mai chiesto chi da i soldi a questi artistucoli della Biennale ? mi sembra impossibile siano di loro proprietà,avete un idea quanto possa costare una simile operazione ? ma davvero c'è gente che crede alla loro coompassione per chi è morto in mare ? questi hanno il pelo sullo stomaco !! questi piangono per Notre Dame, fanno donazioni milionarie,ma di chi è morto a Colombo,e chi uccide i Cristiani chi se ne frega.
2019-05-07 09:54:04
Irritante. Da una parte la solita spinta sinistrorsa al pietismo, nonche' accusa verso gli italiani razzisti e inospitali. Dall'altra, sempre la cultura sinistrorsa che lucra sulle disgrazie altrui. Offensivo e di cattivo gusto. Vergogna! E' ospite nella mia citta' ma con atto coercitivo verso i veneziani.
2019-05-07 08:45:10
Bene, ottimo motivo per non andare a visitare la biennale
2019-05-07 11:52:17
Mai hanno portato qualcosa che ricorda il disastro della miniera di Marcinelle dove morirono oltre 300 minatori Italiani. Questi minatori andavano in Belgio per lavorare, non per protestare per il cibo o la mancanza della TV o del WF.
2019-05-07 09:45:30
Sarebbe anche interessante sapere chi paga le spese di trasporto andata e ritorno del relitto. L' artista non credo proprio. Probabilmente con quella cifra si potrebbero aiutare parecchi nostri anziani che non ce la fanno ad arrivare a fine mese.