Mercoledì 6 Marzo 2019, 00:00

Rom e Sinti, protestano contro gli sgomberi: «Quei terreni sono nostri»

Rom e Sinti, protestano contro gli sgomberi: «Quei terreni sono nostri»

di Mauro Favaro

TREVISO - Rom, Sinti e Caminanti scendono in strada per protestare contro le minacce di sgombero a Trevignano, Vedelago e Cessalto. Domani mattina, 7 marzo, una cinquantina di persone si raduneranno in piazza Indipendenza a Treviso, a due passi dalla Prefettura, per far sentire la loro voce e chiedere la sospensione dei procedimenti. «Ci stanno deportando levandoci i terreni, sospendete i provvedimenti» denuncia Marcello Zuinisi, legale rappresentante dell'associazione Nazione Rom. È proprio questo il fulcro della protesta. Rom, Sinti e Caminanti temono che i Comuni in questione possano dar corso allo sgombero delle persone, italiane ormai da diverse generazioni, che abitano in roulotte e case mobili montate su terreni di loro proprietà. In cima alla lista ci sono Trevignano e Vedelago. Ma anche con Cessalto la questione non è ancora chiusa.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rom e Sinti, protestano contro gli sgomberi: «Quei terreni sono nostri»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2019-03-06 10:57:59
visto che si radunano in piazza approfittate per sgomberare l'area..
2019-03-06 10:55:47
Se sono loro i terreni e possono dimostrarlo con relativa documentazione catastale, e devono anche dimostrare di pagare regolarmente le relative le tasse. dopo di che possono fare ricorso non vedo il motivo per mandarli via
2019-03-06 13:16:43
per il semplice motivo che se in quel terreno non è prevista l'edificabilità tu non ci puoi stare nemmeno con le roulotte che hanno le ruote apposta per non stare ferme.
2019-03-06 10:40:40
poveri… quando voi sintonovich deportate gli averi delle persone più deboli taglieggiate da voi medesimi però dite " che colpa ne abbiamo se siete tonti?". vi devono portare via anche le mutande, se state in torto.
2019-03-06 10:35:21
... esatto, siamo in italia, quindi, intanto lo stato ti butta fuori, tra 30 anni vinci la causa e chiedi risarcimento e tra 80, 100 anni ti danno il risarcimento. torna in romania adesso che ti conviene.