Venerdì 22 Febbraio 2019, 11:25

Tassati i tifosi ospiti al Penzo. Sconti estesi ai turisti nelle case

PER APPROFONDIRE: tassa d'accesso, tifosi, turisti, venezia
Tassati i tifosi ospiti al Penzo. Sconti estesi ai turisti nelle case

di Nicola Munaro

VENEZIA - I primi, quelli del Pescara. Gli ultimi, quelli del Crotone. Qui però non c'entra la classifica, ma il calendario: a fare da spartiacque infatti sarà la data del Primo maggio, giorno previsto dal Comune per l'inizio della sperimentazione del contributo d'accesso alla città storica di Venezia. Che riguarda anche i tifosi al seguito delle squadre impegnate nella trasferta in campionato al Penzo, come ha chiarito ieri in Commissione a Ca' Farsetti l'avvocato Valentina Canalini dello studio Gop, che ha assistito la Giunta guidata da Luigi Brugnaro nella stesura e nell'interpretazione della norma approvata dal Parlamento. Così, calendario alla mano, i tifosi degli abruzzesi saranno i primi a raggiungere Venezia dopo l'1 maggio (per l'esattezza il 4 maggio) e ciascuno di loro dovrà contribuire con 3 euro a testa per entrare a Venezia. Gli ultimi ad avere l'accesso libero invece, i sostenitori dei calabresi, al Penzo il 27 aprile.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tassati i tifosi ospiti al Penzo. Sconti estesi ai turisti nelle case
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-02-23 09:42:32
Questa gabella regionalistica a Venezialand, verrà rigettata prima o poi inevitabilmente da un sano rigetto…
2019-02-23 13:11:27
Che ridere!
2019-02-24 11:03:41
"Sconti ai turisti nelle case." Ma per favore smettiamola con questa farsa,sono proprio loro che lasciano sacchetti di immondizie in giro per le strade a tutte le ore.
2019-02-24 11:57:11
Non si devono fare sconti,soprattutto a chi ha la seconda casa a Venezia,sono loro che sporcano la città e non spendono un euro da nessuna parte,hanno la puzza sotto il naso,sboroni di campagna, che vogliono anche decidere orari e stile di vita a chi gestisce i locali pubblici da decenni,inviando reclami a Polizia e ULSS perchè loro devono dormira dopo le 11 di sera.