Il manostritto del 1400 sparito: rubato dalla Biblioteca Capitolare di Verona, ha un valore inestimabile

PER APPROFONDIRE: biblioteca, furto, manoscritto, verona
Il manostritto del 1400 sparito: rubato dalla Biblioteca Capitolare di Verona, ha un valore inestimabile
VERONA - Un libro di valore inestimabile, risalente al 1400, è stato rubato alla Biblioteca Capitolare di Verona, la più antica del mondo. Il furto, come riferisce il quotidiano L'Arena, è stato scoperto solo dopo alcuni mesi e da tempo sono state avviate le indagini dei carabinieri del Nucleo tutela patrimonio. Il manoscritto era custodito assieme ad altri tesori.

La Biblioteca Capitolare è di proprietà della Diocesi di Verona, conserva 200 manoscritti, 245 incunaboli, 2500 cinquecentine, 2800 seicentine e altri 70 mila volumi. È aperta al pubblico per visite guidate ed eventi culturali che sono gestiti da una fondazione privata. Nel 2009 alla Capitolare erano stati rubati altri preziosi volumi, per i quali era stato arrestato e processato Marino Massimo De Caro, all'epoca direttore della Biblioteca Statale dei Girolamini di Napoli. La refurtiva poi era stata restituita alla Biblioteca.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 20 Novembre 2018, 12:14






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il manostritto del 1400 sparito: rubato dalla Biblioteca Capitolare di Verona, ha un valore inestimabile
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 6 commenti presenti
2018-11-20 12:29:18
te pareva se non c'era di mezzo un napoletano.