Cina, aumentano i diritti dei lavoratori digitali: le linee guida Dopo il rapido sviluppo della platform economy

Sabato 24 Luglio 2021
Cina, aumentano i diritti dei lavoratori digitali: le linee guida Dopo il rapido sviluppo della platform economy

La Cina ha emesso ieri una serie di linee guida volte al miglioramento della protezione dei diritti dei lavoratori impegnati in nuove forme occupazionali, secondo il ministero per le Risorse Umane e la Previdenza Sociale. Nel documento si legge che con il rapido sviluppo della platform economy (gli attori della platform economy sono aziende il cui modello di business si basa su piattaforme digitali per generare i ricavi), il numero di lavoratori impegnati in nuove occupazioni, come gli autisti di car-hailing online e gli specialisti di internet marketing, è aumentato in modo massiccio. Tuttavia questi lavoratori si trovano a dover affrontare nuove situazioni e problemi nella protezione dei loro diritti e interessi e le linee guida chiariscono, per la prima volta, che le società di piattaforma devono assumersi le proprie responsabilità nel proteggere i diritti e gli interessi legittimi dei propri dipendenti.

Cuba accusa gli Stati Uniti di «manipolare l'informazione» sulle proteste nel paese

 

La Cina dovrebbe migliorare le istituzioni nei mercati del lavoro, compresa la garanzia di pari opportunità di lavoro, il miglioramento del sistema di reddito minimo garantito e la salvaguardia del diritto al riposo dei dipendenti. Secondo le linee guida, si tratta di misure che proteggeranno i diritti e gli interessi dei dipendenti. Queste ultime affermano inoltre che il Paese realizzerà anche progetti pilota per offrire un'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro agli impiegati flessibili nelle imprese di ride-hailing, consegna di cibo e piattaforme di consegna immediata. 

Ultimo aggiornamento: 25 Luglio, 09:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA