'Ndrangheta, maxi operazione tra l'Italia e la Svizzera: 75 arresti

Martedì 21 Luglio 2020
video

Maxi operazione internazionale contro la ‘ndrangheta tra la Svizzera e la Calabria. Sono 75 le persone finite in manette: si tratta di esponenti di affermate e risalenti famiglie della criminalità organizzata calabrese, operanti principalmente nel territorio che collega Lamezia Terme alla provincia di Vibo Valentia. Complessivamente gli indagati sono 158, ai quali sono contestati, a vario titolo, i reati di associazione mafiosa, associazione dedita al traffico internazionale di droga, riciclaggio, corruzione e altri reati, tutti aggravati dalle modalità mafiose. L’operazione, spiegano gli inquirenti, è il frutto di anni di intenso lavoro investigativo svolto nell’ambito di una Squadra investigativa comune costituita presso Eurojust tra magistratura e forze di polizia dei due Paesi, cui hanno aderito, per l’Italia, la Procura distrettuale antimafia di Catanzaro e reparti della guardia di finanza (Nucleo di polizia economico-finanziaria di Catanzaro e Scico di Roma) e, per la Svizzera, la Procura della Confederazione Elvetica di Berna e la polizia giudiziaria federale di Berna.

Ultimo aggiornamento: 12:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA