BLITZ ANTI RICICLAGGIO - Porsche, Maserati e Smart a prezzi stracciati

EMBED
Porsche, Maserati, ma anche Fiat 500, Smart e Renault: tutte auto riciclate. La Polizia di Stato ha messo a segno una serie di arresti e perquisizioni volte a smantellare una associazione dedita al riciclaggio di auto. Scoperta una banda di criminali che comprava auto dalle aziende in difficoltà e le rivendeva all'estero. Pensate che una Porsche Cayenne da centomila euro era venduta a 50mila.

Le attività di esecuzione di ordini di custodia cautelare in carcere e di perquisizioni disposte dall'autorità giudiziaria di Padova, dopo una lunga attività di indagine svolta dalla Polizia Stradale del Veneto con la cooperazione delle polizie di Spagna e Finlandia, hanno interessato le regioni del Veneto, della Lombardia, della Liguria e della Calabria. Si tratta di un traffico di auto che riguarda sia mezzi di particolare valore (Porsche, Maserati) ma anche veicoli di fascia media (Smart, Fiat 500, Renault).

AZIENDE IN CRISI, LEASING E AUTO VENDUTE ALL'ESTERO - COME FUNZIONAVA
Come funzionava il sistema di riciclaggio? Ebbene, il gruppo di criminali contattava aziende in difficoltà economiche (12 ditte in tutta Italia, 3 a Padova) che acquistavano veicoli in leasing, questi mezzi venivano poi ceduti agli arrestati a prezzi stracciati. Le aziende continuavano a pagare le rate delle auto cedute e i criminali intanto le facevano arrivare all'estero (Spagna e Finlandia) e le rivendevano sui mercati stranieri a prezzi concorrenziali, anche attraverso annunci online.