Monta ruota con solo un bullone: gommista dovrà ridare 400mila euro

Giovedì 4 Maggio 2017
30
VICENZA – Per una ruota montata avvitando un solo bullone dei quattro necessari un gommista è stato condannato dalla Corte d’Appello di Venezia a pagare un risarcimento di 400 mila euro: é ritenuto responsabile dell’uscita di strada di una Bmw con il conducente a schiantarsi su un platano e restare invalido. Come riporta il Giornale di Vicenza la prima sezione civile della Corte d’Appello ha confermato la sentenza di primo grado del tribunale di Vicenza a carico di Mauro Parise, 47 anni, titolare dell’officina Odinott di viale Trieste (ha cessato l’attività nel 2009) sul fatto datato 31 dicembre 2007 quando Andrea F., oggi 43enne, portò la sua Bmw per un controllo completo dell’auto e la convergenza delle gomme.

Effettuati i lavori richiesti Andrea F. uscì dall’officina e dopo poche centinaia di metri si schiantò su un platano di strada dell’Anconetta con lesioni permanenti alla gamba sinistra, più volte operata nel tempo. Da allora Andrea F. per camminare utilizza una stampella. Sulle cause del sinistro indagò un perito dell’assicurazione dell’infortunato che scoprì che la ruota anteriore sinistra aveva un solo bullone avvitato e che il movimento scomposto della gomma causò l’uscita di strada. Un grossolano errore da parte di chi eseguì la convergenza con Andrea F. ad avviare una causa civile contro l’officina con una richiesta risarcitoria di 800 mila euro. Nel 2013 il tribunale di Vicenza condannò Mauro Parise a un risarcimento di 400 mila euro, che presentò appello a Venezia: con la nuova condanna potrà ricorrere in Cassazione. Ultimo aggiornamento: 5 Maggio, 12:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci