Epico trionfo Benetton, demolisce i Bulls e conquista la Rainbow Cup

Sabato 19 Giugno 2021
i capitani Duvenage e Cotezee

TREVISO -  Storico trionfo del Benetton Rugby. Nel tempio di Monigo ha demolito i Blue Bulls sudafricani allenati da Jake White imponendosi 35-8 (pt 20-8) al termine di un match dominato sin dal primo minuto conquistando la prima edizione delle Raninbow Cup, il primo trofeo internazionale che entra nella bacheca biancoverde. Cinque le mete realizzate che portano la firma di Ioane, Els (meta dell'ex), Lamaro, Padovani più una meta tecnica allo scadere del primo tempo.

La Benetton Rugby solleva la Guinness PRO14 Rainbow Cup davanti al pubblico del Monigo, prima squadra italiana a conquistare una grande manifestazione internazionale. L'ultima partita di Kieran Crowley sulla panchina biancoverde - da lunedì sarà a Pergine, alla guida dell'Italrugby - regala una serata storica alla città di Treviso ed a tutto il rugby italiano: la Finale contro i Bulls sudafricani diventa una festa quando sull'orologio rimangono ancora trenta minuti da giocare ed i Leoni conducono 30-8 sulla franchigia di Pretoria, vincitrice della Pool sudafricana. Per l'estremo azzurro Jayden Hayward, ventisette uscite con l'Italia, è il miglior modo di salutare il Paese che l'ha lanciato, lui neozelandese di nascita, sulla scena dei test-match: insieme a Garbisi, è lui uno dei protagonisti del 35-8 finale con cui Benetton conquista il suo primo trofeo internazionale in fondo ad ottanta minuti di controllo pressoché totale del campo e del gioco. «La vittoria di questa sera è quasi un punto di svolta, il primo centimetro di una lunga strada che ci aspetta. Felici di percorrerla da domani con Kieran Crowley e Marius Goosen, che sono stati tra i principali artefici di questa storica vittoria e che da domani lavoreranno per l'Italia. Congratulazioni a Benetton Rugby per aver regalato al rugby italiano una serata indimenticabile ed al sig. Luciano ed a tutta la famiglia Benetton che da oltre quarant'anni sostengono il rugby a Treviso e in tutto il nostro Paese. La loro squadra stasera ha fatto la storia» ha dichiarato il Presidente FIR, Marzio Innocenti, commentando ll successo della Benetton.

 

BENETTON TREVISO 35

VODACOM BULLS 8

MARCATORI: pt 5’ Ioane meta; 20’ Garbisi p.; 27’ Tambwe meta; 31’ C. Smith p.; 33’ Els meta; 40’ Benetton meta tecnica; st 3’ Lamaro meta tr. Garbisi; 8’ Garbisi p.; 18’ Padovani meta.

BENETTON TREVISO: Hayward; Padovani (st 2’ – 13’ Tavuyara), Brex, Zanon, Ioane; Garbisi (st 31’ Tavuyara), Duvenage (st 22’ Braley); Halafihi (st 28’ Zuliani), Lamaro, Negri (st 13’ Barbini); Ruzza (st 13’ Herbst), Cannone; Riccioni (st 32’ Alongi), Els (st 17’ Lucchesi), Gallo (st 17’ Nemer). All. Crowley.

VODACOM BULLS: Kriel; Tambwe, Van Vuren (st 10’ Aplon), Hendricks, Jacobs; C. Smith (st 30’ Swart), I. Van Zyl (st 30’ Burger); M. Coetzee, Nortje, Carr (st 23’ M. Uys); J. Uys (st 10’ Swanepoel), W. Steenkamp; M. Smith (st 10’ Gqoboka), Grobbelaar (st 23’ Erasmus), G. Steenkamp (st 10’ Van Rooyen). All. White.

ARBITRO: Frank Murphy (Fed. Irlandese).

NOTE - Pt 20-8. Cartellino giallo a Jacobs (40’ pt). Calciatori: Benetton 3/6 (Garbisi), Bulls 1/2 (C.Smith) 1/2. Uomo del Match Paolo Garbisi del Benetton.

Ultimo aggiornamento: 20 Giugno, 08:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA