Morto a 64 anni Gilbert Doucet, allenatore dell'ultimo scudetto della Roma

Mercoledì 8 Luglio 2020 di Ivan Malfatto
Gilbert Doucet arringa i giocatori della Roma, foto tratta dal sito della Federugby
ROMA. E' morto in Francia per un attacco cardiaco Gilbert Doucet. Aveva 64 anni. Da giocatore, terza linea del Tolone, aveva disputato la finale di campionato francese nel 1985 e vinto il titolo nel 1987. In Italia era conosciuto per l'esperienza di allenatore. Con lui in panchina la Rugby Roma ha vinto l'ultimo scudetto, nel 2000, prima di sparire dal massimo campionato. Poi ha allenato il Calvisano, portandolo per due stagioni alla finale scudetto persa contro il Benetton Treviso.
 
"La Federazione Italiana Rugby ha appreso con profonda tristezza la notizia dell’improvvisa scomparsa, avvenuta martedì, di Gilbert Doucet - scrive la Fir in un comunicato - l’allenatore che nell’anno del Giubileo (2000) condusse la Rugby Roma alla conquista del suo quinto Scudetto, superando allo Stadio Flaminio L’Aquila Rugby 35-17.

Doucet, nato il 25 marzo 1956, era originario di Lourdes motivo per cui venne scherzosamente ribattezzato nell’ambiente romano l’ “Uomo dei Miracoli”.

Era arrivato in Italia nel 1998 per allenare il club romano; in quella stessa stagione arrivò il primo successo: la conquista della Coppa Italia. Rimase alla guida tecnica del club capitolino fino alla stagione 2000/01. La sua esperienza italiana si concluse con le due stagioni nel Rugby Calvisano, 2002/03 e 2003/04".
  Ultimo aggiornamento: 16:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA