Sei Nazioni, ecco il XV titolare dell'Italia di Smith per l'esordio contro la Francia

Giovedì 4 Febbraio 2021
Sei Nazioni, ecco il XV titolare di Smith per l'esordio contro la Francia

Due giorni al grande rugby a Roma. Sabato alle 15.15 scatta il Sei Nazioni e quello dell'Italia parte dallo stadio Olimpico di Roma, dove arriva la Francia per il match d'esordio dell'edizione 2021.

Franco Smith, capo allenatore della Nazionale italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione: nel XV iniziale confermato il triangolo allargato sceso in campo nell'ultimo turno della Nations Cup di dicembre contro il Galles con Trulla estremo e il duo di marca Benetton, Ioane-Sperandio all'ala. Coppia di centri inedita formata da Marco Zanon e Juan Ignacio Brex: quest'ultimo, alla prima convocazione ufficiale con la Nazionale Italiana Rugby, diventerà l'esordiente numero 11 della gestione Smith. Garbisi, sempre titolare dalla ripresa dell'attività internazionale a ottobre, formerà con Varney la giovanissima (con età media di 20 anni) cabina di regia della Nazionale per la seconda partita consecutiva dal primo minuto.

Prima partita da titolare per Michele Lamaro che vestirà la maglia numero otto che sarà affiancato da Johan Meyer, in meta nell'ultimo match del 2020 disputato in Galles, e Sebastian Negri, al rientro dopo l'infortunio subito in allenamento durante la scorsa Autumn Nations Cup.

In seconda linea spazio al duo Sisi-Lazzaroni, mentre in prima linea si rivedono Traorè e Riccioni, entrambi rientranti nel gruppo azzurro dopo aver recuperato dai rispettivi infortuni, che andranno a completare il reparto insieme a Luca Bigi, arrivato al nono cap da capitano dell'Italrugby.

«Affronteremo con coraggio la Francia che ha mostrato le proprie qualità durante lo scorso Sei Nazioni e la Nations Cup. Seguiamo il nostro processo di crescita per proseguire nell'inserimento delle nuove generazioni: non vedo l'ora di esordire in un torneo così importante e affascinante come il Sei Nazioni» ha dichiarato Franco Smith. 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio, 03:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA