Testaccio, rissa notturna: sassaiola davanti ai locali. Aggrediti anche i buttafuori

La lite tra due gruppi di sud americani nel piazzale nei pressi del Caffé Latino

Lunedì 9 Gennaio 2023 di Flaminia Savelli
Testaccio, rissa notturna: sassaiola davanti ai locali. Aggrediti anche i buttafuori

L’allarme lungo la strada dei locali è scattato la notte tra sabato e domenica quando un gruppetto di ragazzi dopo una rissa si è armato di sassi e pietre. La sassaiola è andata avanti per alcuni minuti in via Monte Testaccio seminando panico e paura tra i giovani che stavano attraversando il piazzale e i residenti, svegliati intorno alle due in un’altra notte da incubo. Nel mirino dei vandali, non è finito solo un gruppo di rivali ma anche i vigilanti dei pub che tentavano di allontanarli. 
Nel piazzale esterno - tra i locali Caffè Latino, Charro Caffè, l’ex Radio Londra e l’associazione Erasmus - sono poi intervenute le pattuglie delle volanti della polizia e un’ambulanza.

Un giovane infatti è rimasto ferito in modo lieve da uno dei sassi lanciati da una parte all’altra della strada. I sanitari del 118 lo hanno medicato sul posto e non è stato necessario il trasporto in ospedale. Mentre si riaccendono le luci, e le proteste, sulla mala movida nel rione. 

L’INNESCO

Secondo quanto ricostruito la lite tra un gruppo di ragazzi sud americani sarebbe scoppiata all’interno di un locale. Gli agenti della sicurezza sono intervenuti sedando la discussione e accompagnandoli all’esterno. Dove però, la lite è degenerata in rissa. Sarebbero stati tutti invitati ancora una volta ad allontanarsi. Invece almeno in tre, si sono armati di sassi lanciandoli prima contro i rivali e poi contro gli ingressi dei locali, i vigilanti e le auto parcheggiate lungo il viale. Solo quando hanno visto le luci lampeggianti delle auto della polizia i giovani sono andati via. Un fuggi fuggi, fino a far perdere le proprie tracce. Quando i poliziotti sono arrivati, hanno trovato solo un giovane leggermente ferito la cui posizione è tutt’ora al vaglio. 
Non è stato infatti ancora chiarito se sia stato colpito accidentalmente da una pietra. O se anche lui, abbia partecipato alla rissa scoppiata poco prima nel piazzale dei parcheggio di uscita dalla strada dei locali. 

I BLITZ

Dopo settimane di tranquillità, tornano le notti agitate a Testaccio con i residenti sempre più preoccupati. Erano stati proprio i residenti a segnalare a più riprese scene di spaccio a cielo aperto. Tanto che il distretto Celio ha stretto le maglie dei controlli. Sono stati disposti accertamenti serrati, anche con i cani anti droga, e una presenza coordinata di uomini e mezzi. 
Una prima risposta alle notti sfrenate è arrivata anche dalla Questura che -dallo scorso 20 ottobre- ha ritirato la licenza di una discoteca, teatro nei mesi precedenti di una sparatoria (la notte del 18 giugno), un tentativo di stupro (la notte del 9 giugno) e una violenza sessuale (la notte del 18 gennaio). Una revoca che era stata chiesta dal primo Municipio e inoltrata in Prefettura. 
Sempre la Questura, per motivi di sicurezza, aveva disposto pure la sospensione per 45 giorni di un secondo locale. 
Allo stesso tempo, con la Prefettura, sono stati avviati controlli e accertamenti su tutte le altre attività notturne del quartiere. I controlli capillari sono iniziati lo scorso novembre, quando è stato aperto un tavolo di lavoro in cui sono stati coinvolti anche i residenti e i comitati di quartiere. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA