Oggi messa solenne del patriarca per il sinodo

Domenica 17 Ottobre 2021

DIOCESI
VENEZIA Il patriarca Francesco Moraglia apre oggi il cammino sinodale della diocesi con la messa solenne in programma alle 16 in basilica di San Marco, in contemporanea con tutte le Chiese particolari del mondo, dopo la celebrazione universale di domenica scorsa a San Pietro di Papa Francesco. Vi partecipano, su invito e a posti contingentati, due rappresentanti per collaborazione pastorale o parrocchia, in ossequio alle consuete norme anticovid (è comunque prevista la diretta streaming sulla pagina Facebook di Gente veneta).
Il Patriarcato arriva all'appuntamento in festa per la fresca notizia del via libera alla beatificazione di Albino Luciani, patriarca tra il 1969 e il 1978 e poi papa, col nome di Giovanni Paolo I, per soli 33 giorni. Ne farà probabilmente riferimento nell'omelia lo stesso Moraglia, il quale nei giorni scorsi, con i vescovi del Nordest, ha espresso gioia e gratitudine al Santo Padre per aver autorizzato il riconoscimento del miracolo con cui viene spiana la strada verso la gloria degli altari.
L'ex patriarca e papa del sorriso, com'è stato soprannominato, è rimasto nel cuore di molti. Durante il suo episcopato in laguna dovette, però, affrontare anche la contestazione sessantottina, che vide non pochi sacerdoti opporvisi. Partì per il conclave il 10 agosto 1978, considerato tra i favoriti se non altro perché celebre resta il gesto con cui Paolo VI, in viaggio apostolico a Venezia, il 16 settembre 1972 gli impose la stola papale sulle spalle in una piazza San Marco gremita. Per curiosa coincidenza, proprio oggi è l'anniversario del compleanno di Luciani, nato a Canale d'Agordo il 17 ottobre 1912. Ovviamente, anche in diocesi si attende ora di sapere quale sarà la data della beatificazione, indicata per probabile per la prossima primavera.
Alvise Sperandio
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA