Giovedì 21 Marzo 2019, 00:00

L'INTERVISTA
La sua è una lingua sospesa, come in fondo sospesi sono i suoi

L'INTERVISTALa sua è una lingua sospesa, come in fondo sospesi sono i suoi personaggi, sempre sul limite di un baratro su questioni di identità, anche se alimentati da personalità molto diverse. Emanuela Canepa, romana di nascita e padovana di adozione, si è fatta conoscere per il bell'esordio de L'animale femmina (Einaudi, pag 260, euro 17,50), pubblicazione preceduta dal Premio Calvino, vinto nel 2017. La dialettica attiva è quella tra Rosita e Ludovico, suo datore di lavoro. Al centro di questo dialogo sta il cuore del romanzo....
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'INTERVISTA
La sua è una lingua sospesa, come in fondo sospesi sono i suoi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER