Puntualità al 94,4 per cento, in Friuli i clienti più soddisfatti d'Italia

Venerdì 6 Dicembre 2019
Puntualità in aumento sui treni regionali anche in rapporto alla (a dire il vero già alta) percentuale che era stata riscontrata nel 2018. Il dato è stato fornito ieri dalle Ferrovie al tavolo con i comitati di viaggiatori e la Regione. In particolare, la puntualità percepita, ossia quella avvertita dal passeggero, che quindi tiene conto di tutte le cause (compresi, ad esempio, dei guasti alla rete) è del 94,4% secondo il dato cumulato 2019 rilevato al 4 dicembre scorso, in aumento dello 0,2% rispetto alla percentuale che era stata rilevata nel 2018.
La puntualità Trenitalia (ossia quella dovuta a cause imputabili in qualche modo alla società ferroviaria che gestisce i convogli regionali), invece, è stata del 99%, in aumento dello 0,1% rispetto al 2018. Le Ferrovie hanno anche ricordato che la soddisfazione dei passeggeri per il viaggio nel suo complesso è del 94,5%, in aumento dell'1% rispetto al 2018 e a settembre ha raggiunto il 94,9%, il dato più alto in tutta Italia. «Siamo secondi in Italia dopo le Marche, per un decimo, sulla puntualità percepita», apprezza Palese del comitato pendolari. I dati mostrano che dal 2014 al 2019 è cresciuta di 4,6 punti, passando da 89,8% a 94,4% (ma nel 2016 era 95,8% e nel 2017 95%).
Cdm
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA