Lunedì 25 Marzo 2019, 00:00

«Mia figlia pm ad Agrigento la sua passione, i miei timori»

IL COLLOQUIOTREVISO «Ora non è più lei la figlia del notaio, sono io il papà del magistrato: dev'essere il segno della vecchiaia...». Francesco Candido Baravelli ci ride su. Un po' per autoironia personale, un po' per modestia familiare. Il professionista è molto noto a Treviso, contitolare com'è dello studio notarile associato Baravelli Bianconi Talice, un ruolo che l'ha visto negli anni alla ribalta pubblica per il rogito di atti nelle assemblee di società come Asco Holding e Stefanel o in occasione di importanti eventi quali...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Mia figlia pm ad Agrigento la sua passione, i miei timori»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER