Primo trapianto senza trasfusione di sangue, la paziente testimone di Geova

PER APPROFONDIRE: fegato, geova, trapianto, umberto tedeschi, verona
Primo trapianto senza trasfusione di  sangue, paziente testimone di Geova
VERONA L'eccezionale intervento è del 23 dicembre scorso, all'Ospedale di Borgo Trento di Verona, ma la notizia è stat ufficilizzata oggi. Si è svolto una delle  più impegnative operazioni della pratica chirurgica: un trapianto di fegato senza trasfusioni di sangue. La paziente ha 60 anni e sarebbe una Testimone di Geova

Si tratta del primo intervento di questo tipo eseguito a Nordest. Un risultato straordinario da parte dell’equipe del Centro Trapianti di Fegato diretta dal dottor Umberto Tedeschi: la straordinarietà è l'essere intervenuti in un'operazione  così complessa, spesso caratterizzata da importanti perdite ematiche, senza il ricorso a emotrasfusioni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 18 Marzo 2019, 14:08






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Primo trapianto senza trasfusione di sangue, la paziente testimone di Geova
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2019-03-20 14:30:04
..e che novità è!!..una mia amica ha fatto il trapianto di fegato senza trasfusioni di sangue circa 22 anni fa..e non è di quelli di Geova..proprio perché essendo informata conosce i rischi di gravi malattie che si possono contrarre con il sangue...si sì ora è tutto controllato..è tutto sicuro..non ci sono problemi...Vai vai.. state sereni!!..andatelo a raccontare a tutte le associazioni di persone con aids,epatite b, sifilide è tutto il corrimi dietro che aspettano ancora i risarcimenti dallo Stato Italiano per aver preso queste malattie con una trasfusione che probabilmente non era nemmeno necessaria.
2019-03-18 21:12:00
E l'organo trapiantato, è privo di vasi sanguinei? Si trattava forse di un trapianto di cornea?
2019-03-18 17:06:01
Io sono contrario alle spese per finanziare ricerche che danno risultati destinati ad accontentare queste persone. La terapia e la procedura esiste.. se non sei d'accordo perché non ti piace puoi andare a farti curare da un'altra parte
2019-03-19 12:00:19
Gentile sig. Nicoak Probabilemnte non è informato che è l' Organizzazione Mondiale della Sanità ha approvato una risoluzione vincolante per gli stati membri compresa l' Italia (WHA63.12, 21.05.2010) che prevede la diminuzione dell’impiego di emocomponenti negli ospedali, questo anche perchè studi hanno correlato la somministrazione di trasfusioni di componenti ematici ad un aumento della mortalità, morbilità, degenza ospedaliera e delle infezioni. L' Italia dal 2015 ha recepito le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che prevedono la diminuzione o possibilmente l’eliminazione dell’impiego di emocomponenti in tutti gli ospedali italiani. Quindi tali direttive sono la procedura ...
2019-03-18 17:03:13
Operazione "forse" piu' complessa e piu' lunga di analoghe con tecnica tradizionale. Stesso costo per il paziente ? Ovvero, se qualcosa andava storto e c'era una complicazione, interveniva Geova o si faceva causa per danni ?