Tosi lapidario: «Verona, vince Tommasi». E Sboarina annulla l'incontro in cui doveva dire la sua sull'alleanza

«Avevamo detto: sono le primarie, chi resta fuori appoggia l'altro. Ma da Sboarina nessuna risposta». «Fi unica forza territoriale rimasta, Lega diventata nazionale, Fdi è partito romano»

Giovedì 16 Giugno 2022
Flavio Tosi dalla sua pagina facebook
10

VERONA - «Meloni? No, il leader del centrodestra è ancora Berlusconi». Lo ha detto l'ex sindaco di Verona Flavio Tosi in un'intervista al quotidiano La Stampa aggiungendo che per il ballottaggio «scommetterebbe sulla vittoria di Tommasi». Sulla scelta di Forza Italia Tosi ha spiegato che «è un percorso avviato da anni, la conclusione naturale per ideali e valori: Fi è l'unico partito che rappresenta ancora un modello pragmatico e liberale. Berlusconi mi ha detto che sta costruendo questo percorso di allargamento di Forza Italia alle liste civiche e territoriali e gli avrebbe fatto piacere se avessi aderito al progetto. Gli ho detto subito sì. Forza Italia è il perno del centrodestra, il partito più territoriale che è rimasto, l'unico. La Lega si è trasformata in un partito nazionale, FdI è un partito romano».

L'analisi: «Se Tommasi riporta i suoi al voto...»

Sottolineando che non si aspettava un risultato del genere per Tommasi, Tosi ha detto che «è stato superiore a qualsiasi risultato della sinistra unita a Verona. Cinque anni fa al primo turno ha votato il 60% e il 40 al secondo, con date sostanzialmente identiche - ha ricordato Tosi -. Se Tommasi riesce a riportare al voto chi lo ha votato domenica non c'è partita. Ha più del 50% di possibilità. Parte da un ampio margine di vantaggio, se al ballottaggio c'è un forte calo dell'affluenza è tutto a suo favore». «Avevamo detto durante il primo turno: queste sono le primarie - ha concluso Tosi - chi resta fuori appoggia l'altro. Non abbiamo ottenuto risposta da Sboarina. Abbiamo ribadito la nostra disponibilità lunedì alle 18, quando il risultato era chiaro. Da Sboarina non c'è stato alcun cenno».

Sboarina annulla l'appuntamento

Intanto il sindaco di Verona, Federico Sboarina, ha rinviato la conferenza stampa programmata per stamane, giovedì alle 10.30, in cui avrebbe dovuto chiarire se accetterà o meno l'apparentamento con Flavio Tosi in vista del ballottaggio con il candidato del centrosinistra Damiano Tommasi. L'incontro con i giornalisti è stato rinviato a ora (o data) da destinarsi, ha fatto sapere il suo staff, per imprevisti «impegni istituzionali».

I renziani intanto si sfilano

Con l'adesione a Forza Italia Flavio Tosi ha dato nuova forza alla sua coalizione in vista del possibile apparentamento con Sboarina a Verona, ma ha perso il sostegno dei renziani di Italia Viva. Lo annuncia il coordinatore veneto del partito di Renzi, Davide Bendinelli.«le forzature in politica non pagano mai», spiega oggi Bendinelli alla stampa locale, definendo «una follia, una farsa» quella di Tosi. «A questo punto - afferma - stiamo valutando di sostenere Tommasi».

Ultimo aggiornamento: 17 Giugno, 10:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci