Il figlio di Sabbadin: «Bergamin si è costituito? Vuol dire che ha capito, è un'ammissione»

Giovedì 29 Aprile 2021
Adriano Sabbadin, figlio del macellaio ucciso del 1979
1

VENEZIA - «È una buona notizia, si è costituito, vuol dire che ha capito, è un'ammissione. Adesso potrà scontare le proprie colpe». È il commento di Adriano Sabbadin, il figlio del macellaio Lino Sabbadin, ucciso nel 1979 dai Pac, nell'apprendere che l«ex terrorista rosso Luigi Bergamin si è costituito alle autorità francesi a Parigi. Sull'operazione che ha visto la collaborazione tra Italia e Francia Sabbadin ha aggiunto: «Io non ho mai avuto dubbi sulla giustizia italiana»

Ultimo aggiornamento: 14:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA