Il presidente del Porto stoppa l'albergo: avanti col museo del mare

PER APPROFONDIRE: albergo, pino musolino, porto, presidente, venezia
Il presidente del Porto stoppa l'albergo: avanti col museo del mare

di Elisio Trevisan

VENEZIA - Il Museo del mare non era una boutade di fine anno ma è un progetto cui il Porto sta lavorando. Lo conferma il presidente dell'Autorità di Sistema portuale dell'Adriatico Settentrionale Pino Musolino: «Stiamo verificando la fattibilità economica e progettuale».

Il luogo scelto è dietro la Marittima, dove l'Accordo di programma tra Comune e Porto, approvato dal Consiglio comunale ma non ancora firmato dall'Autorità, prevede la realizzazione di un park multipiano, un albergo e altre strutture. Per Musolino i lotti 4 e 6 possono essere slegati e procedere separatamente: da un lato il parcheggio, magari con più posti auto per i veneziani, e dall'altro un Museo della marineria. Non vuole insomma un altro albergo a Venezia sui terreni del Porto. Ma anche di Museo del mare ce n'è già uno, purtroppo mezzo chiuso da oltre tre anni: quello della Marina. «Ho in mente un progetto un po' più articolato e comunque non incompatibile con l'Arsenale, anzi. Una struttura che insegni ai cinesi e agli altri milioni di turisti che arrivano qui ogni anno cosa andranno a visitare, con la speranza che imparino anche a rispettare la città. E per fare questo bisogna prenderli all'inizio della città non in coda come all'Arsenale» dice il presidente...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 14 Gennaio 2018, 10:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il presidente del Porto stoppa l'albergo: avanti col museo del mare
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-01-14 13:30:25
Credo che Musolino sia di origini calabresi, quindi tenete conto della mentalità.....
2018-01-14 11:54:17
Temo che la posizione del Musolino sia alquanto illusoria: a mio parere chi ha le ore contate fila a visitare la citta', non entra in un museo che gli "spieghi" la citta', nemmeno se e' cinese!