Pordelio, aprirà il 10 luglio il primo tratto della ciclabile sulla laguna

Domenica 13 Giugno 2021 di Giuseppe Babbo
Pordelio, aprirà il 10 luglio il primo tratto della ciclabile sulla laguna

CAVALLINO TREPORTI - Il primo tratto della ciclabile a sbalzo di via Pordelio sarà percorribile dal 10 luglio. E' la data scelta dall'amministrazione comunale per l'inaugurazione dei primi 1,2 chilometri del percorso affacciato sulla laguna che da piazza Santa Maria Elisabetta si collegherà con il tratto di via della Marinona fino a Ca' Ballarin. In questo modo saranno dunque percorribili 3,5 km della nuova pista, un progetto innovativo e sostenibile, che farà da collante ai percorsi già realizzati in questa parte di waterfront. Il nuovo percorso si chiamerà Via del Respiro e andrà inserirsi in un percorso complessivo che di oltre venti chilometri che dalla porte del Cavallino conduce a Punta Sabbioni. «La pista a sbalzo più lunga d'Europa spiega il sindaco Roberta Nesto - punta a garantire una mobilità ancora più sicura e sostenibile. Con luglio apriremo il primo tratto, per proseguire con l'apertura di altri stralci ed arrivare a completare l'opera nell'estate 2022. La ciclopedonale è inserita in un progetto più ampio: quello della riqualificazione totale del fronte lagunare». Ieri a visionare l'opera, assieme al cantiere del Mose a Punta Sabbioni, sono stati i sindaci della costa veneta. «La valorizzazione del waterfront prosegue la prima cittadina - da via Pordelio ai cantieri del Mose, rappresenta la volontà di costruire una fondamentale porta d'ingresso a Venezia e, quindi, è importante per tutto il territorio. Via Pordelio, con la sua pista a sbalzo sarà una nuova realtà che riqualifica il territorio sia a livello infrastrutturale sia a livello estetico e paesaggistico».

Per Cavallino-Treporti la pista a sbalzo sarà infatti un risultato storico. Ad essere realizzata è un'opera dal valore di 12,9 milioni per 7 chilometri di lunghezza, cinque dei quali sospesi direttamente sull'acqua grazie ad un sistema di palificazioni. Un intervento di recupero della via che si inserisce nella valorizzazione ambientale che l'amministrazione di Cavallino-Treporti sta perseguendo e che vede aggiungersi di un nuovo tassello. «L'inaugurazione di questa pista è importante non solo per Cavallino-Treporti ma per tutto il Veneto conclude Roberta Nesto - e siamo fieri di condividere con le altre località scelte politiche e amministrative in cui l'ambiente ha un così grande rilievo: è con questi fatti che proponiamo un nuovo modo di fare turismo». Una volta realizzata, la nuova pista ciclabile, che avrà 300 punti luce e 4 aree di sosta, permetterà di avere un unico percorso ciclabile su tutta la sponda lagunare.
Giuseppe Babbo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 17:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA