L'appello di un papà disperato: «Ho 44 anni, due figli, sono rimasto senza lavoro e ora anche la casa è a rischio»

PER APPROFONDIRE: campolongo maggiore, lavoro, padre, sfratto
​L'appello di un papà disperato: «Ho 44 anni, due figli, sono rimasto senza lavoro e ora anche al casa è a rischio»

di Gaia Bortolussi

CAMPOLONGO MAGGIORE (VENEZIA) - «Ho 44 anni, vivo a Campolongo Maggiore, ho una moglie che mi sostiene e due figli. Ma da quando ho perso il lavoro sono caduto in una brutta depressione». Giunto all'esasperazione, D.C. ha deciso di raccontare la sua storia per cercare «una linea di comunicazione con chi può e dovrebbe aiutarmi» ma anche per tendere una mano a chi come lui sta vivendo una situazione simile e si sente abbandonato. «Sono sull'orlo di un precipizio racconta - e quel vuoto che c'è davanti a me mi attira. Sto facendo quello che posso ma trovo solo muri alzati. Ho accumulato debiti, in primavera dovrò lasciare la casa, con uno sfratto esecutivo, e spero solo in quel momento i miei figli non ci siano. Abbiamo il gas tagliato e per ragioni ancora non chiare il reddito di cittadinanza non mi è stato accordato». D.C. racconta che si sta dando da fare per trovare un lavoro ma non lo trova e la moglie lavora part-time. Oltre al problema di dove andare a vivere, dopo aver saputo qualche giorno fa dai servizi sociali che al momento non ci sono case disponibili, la sua preoccupazione è che la mensa scolastica interrompa i pasti ai figli, non potendo pagare la quota  annua e avendo dei sospesi. «Sono io il responsabile di questa disfatta dice D.C- che sto cercando di risolvere, ma da solo non ce la faccio e mi sento abbandonato dalle istituzioni».
«La situazione è già nota ai servizi sociali spiega il sindaco di Campolongo Andrea Zampieri- i quali stanno già contribuendo per garantire la mensa scolastica ai bambini. Riteniamo opportuno una verifica della situazione lavorativa dei genitori anche perché, in una situazione del genere, non è chiaro il perché sia stato rifiutato, secondo quando dichiarato dall'interessato, il reddito di cittadinanza. Per quanto riguarda la situazione abitativa non ci risulterebbe una situazione di immediata emergenza». L'uomo vuole anche lanciare un appello a chi potesse aiutarlo per la casa e il lavoro per ricominciare a risollevarsi.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 6 Ottobre 2019, 12:31






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'appello di un papà disperato: «Ho 44 anni, due figli, sono rimasto senza lavoro e ora anche la casa è a rischio»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 28 commenti presenti
2019-10-08 16:41:15
Se a qualcuno da fastidio che gli ricordi che ha in tasca i miei 49 milioni di euro, me li restituisca e non se ne parla più, semplice no! Già che ci siamo mi spieghi la storia della mazzetta russa da 65 milioni che stava trattando il fiduciario di salvini, chi ci rimetteva? Ci sono altre trattative in corso? Chi li incassava lo sappiamo già. Sia chiaro, solo per curiosità mia personale.
2019-10-08 15:38:36
Lo stato non ha colpa se uno si rovina la vita comprando a rate piu di quello che puo permettersi,se ha un esecutivo ne è passata di acqua sotto il tagliamento.
2019-10-08 11:43:25
Mi pare di aver sentito che se una famiglia occupa abusivamente un appartamento, anche dopo aver cacciato l'avente dritto, non puo' essere sgomberata se ci sono figli minori. Ah, ma solo se si tratta di....
2019-10-08 14:09:29
beh ovvio, se sei italiano hai solo il diritto di pagare le tasse.
2019-10-08 10:08:23
emigra in libia con la tua famiglia, li ti accolgono e ti danno vitto e alloggio e pure un po di soldi. non e'cosi? allora prima pensiamo agli italiani e poi se resta qualcosa anche agli altri.