Sabato 23 Marzo 2019, 00:00

Declassato dalla Regione Veneto l'Ospedale Civile di Venezia

L'Ospedale Civile di Venezia declassato
VENEZIA - L'Ospedale civile di Venezia vale tanto quanto quello di Schiavonia, frazione di Este (Padova). Il Santi Giovanni e Paolo è stato ufficialmente declassato dalla Regione Veneto a ospedale di base, come quello di Chioggia e non sarà più catalogato come presidio di rete spoke, come lo sono invece Mirano e Dolo (che hanno salvato la qualifica perché, pur declassati singolarmente, sono stati uniti e hanno così mantenuto il loro status), o San Donà e Portogruaro. Venezia è stata messa alla stregua di quello di Oderzo o di Adria. Sulla carta i numeri parlano chiaro, si tratta di una classificazione in ragione del bacino di utenza servito, con una revisione per tutte le strutture che fanno riferimento a una popolazione inferiore alle 250mila persone. Nello specifico l'ospedale di base si riferisce a una popolazione tra gli 80mila e i 150mila abitanti. Ma non bisogna dimenticare che Venezia non ha solo i 53 mila residenti scarsi, più gli altri 28mila abitanti dell'estuario. Ogni giorno viene attraversata da migliaia di turisti, che vanno comunque a gravare, sulla sanità lagunare.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Declassato dalla Regione Veneto l'Ospedale Civile di Venezia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2019-03-27 09:59:04
E questa sarebbe la città metropolitana che vuole Brugnaro ? capoluogo di 700 mila persone ? ma vada via per favore,non ci serve un Sindaco che fa solo gli interessi della campagna.Caspita ma ci sarà da qualche parte tra i veneziani DOC una persona in grado di fare il Sindaco,e che combatta per difendere le poche certezze che ci restano.Non vorrei che la Regione decidesse di declassare anche il Cimitero di San Michele su proposta di qualche consigliere di Conselve obbligando i veneziani ad essere tumulati a Cadoneghe.
2019-03-24 10:42:29
Mi pare che Maurizio Giudecca abbia colto nel segno. Più ci si allontana dalla laguna e più il risentimento nei confronti di Venezia è forte. È vista come una entità sopraffatrice che ostacola il sol dell’avvenire nordestino. Il bello è che i detestanti, per lo più leghisti, non realizzano la differenza tra città e organo regionale di governo che lì via ha sede e, ancor meno, che i legislatori oppressori che vi allignano non solo non sono veneziani ma pure che sono stati da loro stessi votati. Una comica.
2019-03-24 10:42:09
Mi pare che Maurizio Giudecca abbia colto nel segno. Più ci si allontana dalla laguna e più il risentimento nei confronti di Venezia è forte. È vista come una entità sopraffatrice che ostacola il sol dell’avvenire nordestino. Il bello è che i detestanti, per lo più leghisti, non realizzano la differenza tra città e organo regionale di governo che lì via ha sede e, ancor meno, che i legislatori oppressori che vi allignano non solo non sono veneziani ma pure che sono stati da loro stessi votati. Una comica.
2019-03-24 08:35:18
L'ospedale di Schiavonia è un signor ospedale.
2019-03-24 08:08:41
E i milioni di turisti che infestano Venezia, chi li cura, in caso di bisogno ?