Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

No-vax emarginati a scuola: «Tu con noi non giochi perché non sei vaccinato»

Sabato 30 Settembre 2017 di Gaia Bortolussi
No-vax emarginati a scuola: «Tu con noi non giochi perché non sei vaccinato»
96

CAMPONOGARA - Tu con noi non giochi perché non sei vaccinato. Questa la denuncia avanzata da un gruppo di genitori di Camponogara su quanto accade ai loro figli non vaccinati all'interno e fuori dalla scuola. Casi simili si starebbero registrando anche in altri plessi. Una vicenda di discriminazione, che parte dalla richiesta dei bambini vaccinati di stare lontani a coloro che invece non lo sono. Una vicenda che non ha reali motivazioni sanitarie (semmai sarebbero i bimbi non immunizzati a correre pericoli). Sembrerebbe piuttosto trattarsi di un caso di fraintendimento o di malainformazione che i più piccoli hanno recepito dalle famiglie o dal mondo esterno (per esempio dai mass-media) e che li porta a considerare i loro coetanei non protetti come persone che devono stare lontane da loro. Così facendo fanno impropriamente ricadere sui di loro le scelte dei genitori.

L'APPELLO
Da qui la richiesta di una trentina di genitori di un intervento da parte del sindaco di Camponogara, Gianpietro Menin, che, di conseguenza, ha deciso di fare un appello a tutti i cittadini e a tutti i genitori affinché situazioni di questo tipo non accadano più: «Chiedo ai genitori di informare adeguatamente i propri figli senza fomentare una discriminazione' tra coetanei, in generale e su questo delicato argomento»...
 
 

Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre, 10:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA