Il Comune assume 7 impiegati, al concorso si iscrivono in 400

Venerdì 28 Agosto 2020 di Davide De Bortoli
3
SAN DONÀ
«Tutto pronto per le selezioni per sette dipendenti amministrativi». A prometterlo è il sindaco Andrea Cereser, che sottolinea che sono circa 400 i candidati che hanno risposto al bando di San Donà per assumere sette persone nel settore economico-finanziario, dopo il concorso per otto vigili urbani per il Distretto a cui avevano preso parte in 104 (su 358 che avevano risposto al bando). Il sindaco spiega che anche per gli amministrativi «solo durante la prova sarà possibile capire quanti parteciperanno effettivamente, anche SAN DONA' DI PIAVE - in funzione dell'emergenza sanitaria». In un periodo di crisi l'assunzione a tempo pieno ha comunque attirato parecchi candidati.
La prova scritta-teorica si terrà martedì 29 settembre alle 9 nella sala conferenze del centro culturale Da Vinci, seguita alle 11.30 dalla prova pratica. Martedì 13 ottobre, alle 9, la prova orale nella sala consigliare (o altro ambiente idoneo). Cereser spiega che «San Donà per dimensione è il nono Comune della Regione. Negli ultimi anni si erano verificati episodi nella gestione del personale che avevano offuscato la reputazione del Comune, ora l'immagine è di un Comune dove è piacevole lavorare». Due, in particolare, i contenziosi legati alla Polizia locale.
SUBITO 5 ASSUNZIONIPer i dipendenti comunali sono previste cinque assunzioni quest'anno, due il prossimo. «Andranno a sostituire persone che andranno in pensione. I nuovi assunti saranno inseriti in vari settori: stato civile e anagrafe, servizi sociali, affari istituzionali, lavori pubblici, urbanistica, tributi». Si tratta di posti come Istruttore servizi amministrativo-contabili categoria C, posizione economica C1. Lo stipendio annuo è di 20.344 euro (lordi) oltre alla tredicesima, gli assegni e le indennità dovuti per legge o in base ai contratti nazionali, ossia il premio di produttività che funziona come una mini-quattordicesima. Oggi i dipendenti dell'ente pubblico sono 177. «Siamo sottodimensionati precisa Cereser - Avremmo diritto a 230 persone, per cui ne mancano 53. Ad esempio il Comune di Jesi (Marche) con 40mila abitanti dispone di 241 dipendenti. A San Donà il settore in maggiore sofferenza è la Polizia locale: gli agenti sono 27: per legge dovrebbero essere 42. La mancanza di personale si sente anche nel settore dei servizi sociali e nella comunicazione». Ultimo aggiornamento: 16:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA