Casoni nella laguna di Caorle e Bibione: scoperti scarichi abusivi, multe salate in arrivo

Martedì 14 Gennaio 2020 di Riccardo Coppo
​Casoni nella laguna di Caorle e Bibione: scoperti scarichi abusivi, multe salate in arrivo
1
CAORLE (VENEZIA) - Scarichi abusivi in laguna: arrivano sanzioni per due casonanti. La Sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Caorle ha eseguito nelle scorse settimane una serie di controlli sulla regolarità degli scarichi di chi ha realizzato bagni e cucine a servizio dei casoni, i capanni originariamente in canna palustre tipici della laguna di Caorle e Bibione. In particolare le Fiamme Gialle stanno verificando che non siano stati eseguiti scarichi diretti nelle acque lagunari, vietati dalla normativa a tutela dell'ambiente. Le indagini dei militari hanno finora permesso di individuare due possessori di casoni che non erano in regola con il rilascio di reflui: per loro sono scattate altrettante sanzioni amministrative, una assai pesante. Uno dei due, che nella struttura rurale realizzata pratica l'ittiturismo, si è visto contestare la violazione della norma collegata alle attività commerciali che prevede una multa di ben 10mila euro. Per l'altro, invece, la sanzione elevata a seguito degli accertamenti della Guardia di Finanza è stata quella prevista per i fabbricati ad uso abitativo e quindi la somma da sborsare è rimasta contenuta in 2.000 euro.
Nei prossimi mesi i militari della Sezione operativa navale di Caorle proseguiranno con gli accertamenti tra i canali lagunari. Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio, 11:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA