Uccidono un cigno sull'Isonzo
Ragazzo riprende e li denuncia

Venerdì 15 Luglio 2016 di A. P.
Il video dell'uccisione
22

GORIZIA - Questo video mostra le cruente immagini dell'uccisione di un cigno, a pietrate e bastonate, lungo il corso del fiume Isonzo, nel territorio del comune di Sagrado. Un ragazzo del posto, Manuel Cej, passava dall'altra riva del fiume e ha ripreso la scena, per poi denunciare e rendere pubblico il video, sul suo profilo Facebook.

La scena è tremenda, si vede il cigno assalito con pietrate scagliate a breve distanza, poi morire sotto i colpi dei bastoni. Il ragazzo che ha girato il video sostiene che si tratti di alcuni profughi, ospitati presso il centro accoglienza di Gradisca. Ma non è stata ancora verificata questa ipotesi.

Il ragazzo ha dichiarato: «Sei profughi hanno accerchiato il cigno in acqua, poi in quattro l'hanno colpito con sassi, mentre gli altri due avevano un bastone. Dopo averlo tramortito l'hanno infilzato e portato in qualche loro rifugio».

​Il Corpo Forestale ha aperto una indagine per identificare gli autori del crudele gesto e per capire se sia effettivamente comprovabile il reato di maltrattamento di animale, che ha risvolti penali.
 

Ultimo aggiornamento: 20:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA