Scoperto e multato udinese 28enne:
buttava rifiuti di ogni genere a Schio

Martedì 17 Maggio 2016
SCHIO - Da solo era riuscito a creare una discarica a cielo aperto, scaricando ogni tipo di rifiuti compresi mobili ed elettrodomestici lungo l'argine del torrente Leogra. Su segnalazione di alcuni cittadini indignati per il continuo abbandono di rifiuti lungo il corso d'acqua, nei pressi di via Vicenza di Schio, una pattuglia del Consorzio Polizia Locale Alto Vicentino di Schio ha svolto un accurato sopralluogo constatando un ingente abbandono di rifiuti ingombranti, costituiti per lo più da mobili e pensili da cucina, una lavatrice, uno stendino e altra oggettistica domestica.

Il "paesaggio" creato dall'incivile scaricatore


Grazie agli elementi rinvenuti sul posto nonchè alle successive indagini di polizia ambientale svolte, nel giro di pochi giorni si è riusciti a risalire all'autore del grave fatto, che ha creato un vero e proprio immondezzaio lungo l'argine del torrente Leogra.

L'uomo è stato identificato. Si tratta di C.K., 28enne residente a Udine, ma solito frequentare i comuni limitrofi a Schio: gli è stata contestata la violazione prevista dall'art. 192 e 255 del Testo unico ambientale, per 600 euro. Inoltre, spiega la polizia locale, gli saranno addebitate le ingenti spese necessarie per il recupero ed il corretto smaltimento del materiale abbandonato. Ultimo aggiornamento: 10:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA