Dirigente sportivo investito e ucciso in gara, sta meglio il ciclista operato: è indagato per omicidio colposo La foto choc

Lunedì 23 Maggio 2022
Un'immagine del drammatico scontro tra il ciclista e il dirigente sportivo
16

ANCONA – E' indagato per omicidio colposo Nicola Venchiarutti, il ciclista 23enne di Tolmezzo (Ud) che ieri ha travolto e ucciso Stefano Martolini, 41enne direttore sportivo della Viris Vigevano, durante le battute finali della “Due Giorni” di Castelfidardo. La procura di Ancona, con il pm Andrea Laurino, ha aperto un fascicolo per ricostruire la dinamica dell'incidente: un atto dovuto per investigare sulle cause del drammatico scontro tra il ciclista friulano della squadra padovana Work Service e il dirigente che stava seguendo la volata finale in piedi sul marciapiede, a circa 300 metri dal traguardo, in un punto in cui sembra potesse trovarsi per assistere alle battute conclusive della competizione ciclistica.

La foto che immortala la tragedia durante la gara ciclistica a Castelfidardo

 

Martolini sarebbe deceduto sul colpo a seguito di un trauma cranico fatale. La salma è a disposizione del''autorità giudiziaria all'obitorio dell'ospedale regionale di Torrette, ma la procura non ha ancora disposto l'autopsia, mentre si stanno cercando immagini e video che possano aiutare a ricostruire il tragico incidente. Venchiarutti, ciclista professionista, nel violento urto ha riportato un trauma vertebro-midollare con frattura della 12esima vertebra toracica: è stato operato nella notte dal dottor Roberto Trignani, direttore della Divisione di Neurochirurgia dell'ospedale di Torrette. “L'intervento di decompressione del midollo e ricostruzione della colonna vertebrale con viti è riuscito ed è durato quasi tre ore – spiega lo specialista -. Il paziente è a letto, da domani cominceremo a mobilizzarlo con un fisioterapista”.

Venchiarutti migliora

La prognosi del 23enne resta riservata, ma è vigile e sembrerebbe escluso un rischio di paralisi. Le ultime notizie dall'ospedale di Ancona sono comunque «cautamente rassicuranti». Lo rende noto la società Work Service Vitalcare Videa, a cui appartiene il giovane ciclista. Nel corso della notte - si legge in una nota della società - Venchiarutti «è stato sottoposto ad un intervento di decompressione midollare e di saldatura della vertebra polifratturata dall'equipe medica guidata dal dott. Roberto Trignani, esperto in Neurochirurgia, e l'operazione è andata a buon fine». Visitato questa mattina, 23 maggio, l'atleta «ha risposto a tutte le stimolazioni ed è tornato ad alzare le gambe. Segnali positivi che fanno sperare in un decorso ospedaliero regolare anche se l'atleta rimane tutt'ora sotto osservazione per monitorarne lo stato di salute complessivo». Nicola Venchiarutti, che da dopo l'incidente è stato sempre accompagnato da vicino dai tecnici della Work Service Vitalcare Videa, è stato raggiunto anche dai genitori. La società Work Service Vitalcare Videa, «nel ribadire il proprio cordoglio per il tragico decesso del direttore sportivo Stefano Martolini, vuole manifestare il proprio completo supporto all'atleta Nicola Venchiarutti». 

 

Ultimo aggiornamento: 24 Maggio, 11:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci