Arrestato per tentato omicidio e messo ai domiciliari: invece di svolgere i lavori socialmente utili si drogava

Sabato 11 Settembre 2021 di E.B.
Arrestato per tentato omicidio e messo ai domiciliari: invece di svolgere i lavori socialmente utili si drogava

TRIESTE - I Carabinieri di Villa Opicina hanno eseguito un’ordinanza di ripristino della custodia cautelare in carcere nei confronti di un 27enne triestino, tossicodipendente, che si trovava agli arresti domiciliari per violenza privata e tentato omicidio commessi a Trieste lo scorso anno. Al giovane, gravato da diversi precedenti di polizia, erano stati concessi gli arresti domiciliari a condizione che svolgesse attività lavorativa e seguisse un programma terapeutico riabilitativo. Ma lui, invece di attenersi alle prescrizioni e impegnarsi nei lavori socialmente utili, approfittava delle ore all’aperto trascorrendo il tempo a consumare stupefacenti. Viste le numerose relazioni negative nei suoi confronti e il rischio di vanificare il programma riabilitativo, l’Autorità Giudiziaria ha deciso di revocare ogni beneficio e ha incaricato i Carabinieri di ricondurlo in carcere.

 

Ultimo aggiornamento: 12 Settembre, 08:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA