Sostiene i vaccini. deputato minacciato di morte dai "no vax": «Ti sparo in bocca»

«Ti sparo in bocca»: deputato minacciato dai no vax per aver sostenuto i vaccini

di E.B.

TRIESTE - Minacciato di morte per aver preso posizione contro chi non vaccinando i figli provoca contagi. E' quanto accaduto al deputato di Forza Italia, Roberto Novelli, che nei giorni scorsi, in concomitanza con i casi di morbillo a Bari aveva lanciato l'idea di una proposta di legge per introdurre una nuova ipotesi di reato, rilanciandola su Facebook. Nella serata del 13 novembre Novelli ha ricevuto un messaggio di posta privata sul social network, riportante gravi offese e pesanti minacce di morte, tra cui, per citare solo una frase: "Ti sparo in bocca". Il mittente del messaggio è stato denunciato. «Al di là del caso accaduto a Bari, mi sono limitato ad esercitare una mia prerogativa: avanzare una proposta di legge per sanzionare penalmente chi con la sua condotta mette a repentaglio la salute della collettività. Un contributo al confronto su un tema delicato, una proposta opinabile, come peraltro lo sono tutte, ma legittima».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 16 Novembre 2018, 09:46






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sostiene i vaccini. deputato minacciato di morte dai "no vax": «Ti sparo in bocca»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2018-11-16 21:52:28
Io sono convinto di aver superato a poliomielite senza esser stato vaccinato ed esser poi diventato un ultra runner: mia mamma mi disse che a quattro anni non camminai per un paio di mesi e poi mi misi a camminare alla grande. Senza vaccinazioni superai morbillo, difterite e rosolia (quella più pestifera interna!) senza esser vaccinato. Forse sono il clone di Luigi XIV di Francia che si prese il vaiolo, guarì e campò fino a 75 anni seppellendo suo figlio e suo nipote e lasciando il trono a suo bisnipote Luigi poi XV che era bambino! Forse in certi casi le vaccinazioni sono inutili se la persona è già immunizzata del suo! Prima di vaccinare un bambino bisognerebbe verificare se per lui i vaccini siano utili gli creino conseguenze perché già immune del suo!
2018-11-16 18:33:36
Più che evidente la tendenza di certi commenti, qui, che ricevono favorevoli consensi nei like . Costoro - debbo presumere - si farebbero iniettare di tutto e di più. Ad essi probabilmente non interessa informarsi in maniera approfondita ma soprattutto indipendente; no, devono restare ancorati al pensiero unico corretto, quello che non fa torcere il naso agli altri bempensanti. Bene, suppongo che queste persone non avranno nulla da obiettare in un futuro molto prossimo, quando il sistema avrà deciso che i tempi sono maturi, per cui le vaccinazioni di massa.. . l'immunità del gregge (di pecoroni addormentati) costituirà la regola e i vaccini saranno imposti per legge a tutti quanti attraverso sofisticati meccanismi burocratici. Che razza di tempi, questi.. .
2018-11-16 17:29:55
Come ha consigliato la taverna dei 5stelle, perché non far ammalare i non vax a scopo terapeutico?
2018-11-16 17:27:13
Già scritto anche questo, i no vax vanno paragonati ai terroristi. D'altra parte il loro obiettivo è diffondere malattie. Più o meno come spargere gas nervini. Quando verranno fermati?
2018-11-19 09:01:49
pure "importare" gente (specialmente maschi giovani e quindi potenziali .......... & molestatori) da certi paesi dove "forse" uno su cinque e' sieropositivo o portatore sano di altre malattie "aliene" alla nostra popolazione e per questo piu' pericolose (dicevano che alcune popolazioni "precolombiane" al 95- per 100 non vennero "sterminate"da cattivissimi Conquistadores [Il Nuovo Mondo conobbe nel corso del XVI secolo un notevolissimo crollo demografico della popolazione indigena del continente, principalmente dovuto alla diffusione di patologie non curabili quali il vaiolo, l'influenza, la varicella, il morbillo. Queste patologie vennero inconsciamente portate con sé dagli europei e dai loro animali, quando sbarcarono e si stabilirono nel nuovo continente, e poi utilizzate anche in maniera conscia, come armi. Si trattava di malattie pressoché inesistenti in America: mentre le popolazioni di Europa, Asia e Africa avevano sviluppato anticorpi specifici contro di esse, gli indiani si trovarono del tutto inermi di fronte ad esse. Pertanto, questi si ammalarono rapidamente e morirono senza poter fare niente.]