Vittorio Veneto. Arresto cardiaco a 12 anni durante la corsa campestre: ragazzino rianimato, come sta e cosa è successo

Lo hanno visto barcollare e accasciarsi poco dopo metà gara: aveva fatto la visita sportiva in novembre

Domenica 23 Gennaio 2022 di Maria Elena Pattaro
Ragazzino di 12 anni si accascia durante la corsa campestre: arresto cardiaco, elitrasportato in ospedale
28

VITTORIO VENETO (TREVISO) – Atleta di 12 anni va in arresto cardiaco durante la gara di corsa campestre. Rianimato per oltre mezz’ora, è stato salvato per un soffio ed elitrasportato all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso. La gara con mille iscritti si svolgeva in area Fenderl, l'elicottero è atterratonei prati vicini.

Arresto cardiaco a 12 anni: cosa è successo

​Ore drammatiche stamattina a Vittorio Veneto durante il Cross Città della Vittoria, appuntamento di corsa campestre organizzato da Silca Ultralite Vittorio Veneto, giunto alla 37esima edizione. Un 12enne padovano che gareggiava nella categoria Ragazzi si è accasciato all’improvviso durante la corsa. Erano circa le 11.15. Immediati i soccorsi da parte dei soccorritori della Prealpi Soccorso presenti alla manifestazione sportiva. Per oltre mezz’ora i sanitari si sono alternati nelle manovre di rianimazione finché il cuore del giovane atleta ha ricominciato a battere, ma il ragazzino non ha mai ripreso conoscenza. Una volta stabilizzato, è stato caricato a bordo dell’elicottero diretto all’ospedale del Ca’ Foncello di Treviso.

Il malore  ha colto il 12enne poco dopo la metà del percorso, un tracciato da un chilometro. Lo hanno visto barcollare e poi cadere a terra. L'atleta, tesserato con le Fiamme Oro di Padova, aveva superato la visita medica di idoneità sportiva lo scorso novembre: era in buona salute.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio, 10:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci