La prostituta "passeggia" davanti a casa sua: prende la pistola e la minaccia

Sabato 4 Luglio 2020
CARABINIERI
3
SPRESIANO - Venerdì sera, verso le ore 22 in via Dante Alighieri a Spresiano, i carabinieri sono intervenuti nei pressi dell'abitazione di un 63enne per sedare un'aggressione. L'uomo è stato trovato dai militari mentre era brandiva una pistola scacciacani (con colpi a salve) contro una prostituta rumena 32enne. L'obiettivo del 63enne era di farla allontanare dall'entrata della propria abitazione. L'uomo è stato denunciato per minacce aggravate e sostituzione di persona.

Cosa è successo
L'uomo stanco di vedere stazionare sotto la propria abitazione una prostituta ha deciso di affrontarla per convincerla ad andare altrove. Per essere più incisivo, però, ha deciso di portare con se una arma a salve, riproducente un revolver, e qualificarsi come un appartenente alle forze di polizia. L'uomo non ha usato violenza fisica nei confronti della donna ma è riuscito comunque a spaventarla tanto da spingerla a chiamare il 112. Gli uomini del Radiomobile giunti velocemente sul posto hanno prima rintracciato la donna e raccolto le sue dichiarazioni, poi grazie anche ad alcuni testimoni che avevano assistito alla scena sono riusciti a risalire alla reale identità del finto poliziotto. L'immediata perquisizione dell'abitazione ha permesso di ritrovare l'arma utilizzata per le minacce fornedo un quadro probatorio completo.

  Ultimo aggiornamento: 15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA