Meteo, Burian in arrivo: masse d'aria molto fredde su tutto il Veneto. E le temperature caleranno di 10 gradi

Mercoledì 10 Febbraio 2021
Meteo, Burian in arrivo (Foto di Ioannis Ioannidis da Pixabay)

Venti siberiani e freddo, davvero molto freddo: la nuova ondata di maltempo si sta per abbattere sul Nordest, accompagnata dal Burian. Il cambio di meteo è previsto tra meno di 48 ore. Dopo il passaggio di un nuovo impulso perturbato di origine atlantica, previsto nella giornata di mercoledì 10, nei giorni successivi faranno il loro ingresso in Veneto masse d’aria molto fredde di origine artica, che riporteranno la colonnina di mercurio su valori molto sotto la media del periodo a partire da venerdì 12. Complessivamente si potrà registrare un calo termico intorno ai 10°C rispetto agli ultimi giorni.

Burian

L'Italia verrà raggiunta da una poderosa irruzione di venti siberiani in arrivo direttamente dai monti Urali: il Burian. Il repentino crollo delle temperature sarà accompagnato sia dall'arrivo di una perturbazione e sia dalla formazione di un vortice ciclonico che porteranno maltempo con neve che cadrà fin su coste e pianure del Centro-Sud, ma inizialmente anche su alcune zone del Nord.

Previsioni meteo

I primi cambiamenti atmosferici si faranno sentire già da giovedì sul medio e alto Adriatico ma sarà da venerdì che il Burian dilagherà gradualmente su tutta Italia. Un fronte instabile scorrerà dal Nordovest verso il Centro-Sud con fiocchi di neve in pianura dapprima sul Piemonte, sul pavese e sull’Emilia occidentale, ma entro sera anche su molte città della Toscana come Firenze, Lucca, Pistoia, Arezzo, Siena, Grosseto, Livorno. In tarda serata il maltempo raggiungerà anche il Sud e il resto del Centro con nevicate possibili fin sulle coste adriatiche e sopra i 2-300 metri sulle regioni meridionali peninsulari.

Sabato l'irruzione del Burian darà vita a un vortice ciclonico sul basso Mar Tirreno: temporali saranno possibili sul medio Adriatico e su tutto il Sud con la neve che scenderà gradualmente fin sulle coste adriatiche dall'Abruzzo alla Puglia, in Campania fino a Napoli e Salerno, su tutta la Basilicata e in Calabria sopra i 200-400 metri circa. Sul resto delle regioni sarà il gelo a far parlare di sé con temperature che di giorno a stento saliranno sopra lo zero e di notte scenderanno diffusamente sotto di esso. Domenica l'Italia sarà sferzata dal vento siberiano e da un freddo tagliente, ma il sole sarà prevalente su gran parte delle regioni, la neve potrà ancora scendere sulle regioni adriatiche centrali e fin sulle coste e inoltre in Sicilia su palermitano e messinese con quote prossime alle coste e in Calabria, specie sul crotonese.o-Sud.

Maltempo anche mercoledì, nevicate oltre i 900 metri di quota

 

Previsioni meteo Veneto

Ecco nel dettaglio le previsioni meteo dell'Arpav.

Giovedì 11. Di notte nuvolosità in diminuzione fino a cielo sereno o poco nuvoloso con nebbie sparse a sud dell'asse Verona-Venezia e locali sul resto della pianura, di mattina sulla pianura nuvolosità in aumento a partire da est fino a cielo anche nuvoloso a tratti, dal pomeriggio sulle zone pianeggianti e prealpine alternanza di nuvole e rasserenamenti mentre sulle Dolomiti sempre sereno o poco nuvoloso. Precipitazioni. Di notte ovunque assenti. Sulla pianura dal mattino probabilità bassa (5-25%) per piovaschi locali a tratti. Sulle Prealpi dal pomeriggio probabilità media (40-60%), saranno sparse e discontinue con rovesci a tratti e quota neve in calo finanche ai fondovalle. Temperature. In calo anche sensibile rispetto a mercoledì, eccezion fatta per andamenti irregolari diurni sulle Prealpi per effetti favonici, con minime anche a tarda sera; generalmente fino al mattino sopra la media e dal pomeriggio sotto la media, in modo leggero/moderato. Venti. Sulla pianura di notte deboli/moderati con direzione variabile, dal mattino Bora in prevalenza moderata/tesa ed a tratti forte più probabilmente su costa e zone limitrofe e dal pomeriggio. Sui monti moderati/tesi da nord-ovest sia in quota sia nelle valli. Mare. Da poco mosso fino all'alba a molto mosso verso sera.

Venerdì 12. Alternanza di nuvole e rasserenamenti. Precipitazioni. Sulla pianura assenti. Sui monti probabilità bassa (5-25%) per qualche fiocco di neve a tratti fino al mattino. Temperature. In calo anche sensibile rispetto a giovedì. Venti. Sulla pianura Bora specie su costa e zone limitrofe. Sui monti deboli/moderati, nelle valli con direzione variabile e in quota da nord-ovest. Mare. Molto mosso.

Sabato 13. Precipitazioni assenti, cielo sereno o poco nuvoloso, temperature in calo, Bora in attenuazione.

Domenica 14. Precipitazioni assenti, cielo sereno o poco nuvoloso, temperature in calo di notte ed in aumento di giorno.

 

 

Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio, 14:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA