Venerdì 12 Ottobre 2018, 09:30

Sentenza Compiano, «un grande equivoco»: il giudice Mascolo nella bufera

Sentenza Compiano, «un grande equivoco»: bufera su Mascolo

di Denis Barea

TREVISO - «Un grande equivoco» ,lo aveva definito solo l'altro ieri il Procuratore della Repubblica di Treviso Michele Dalla Costa. L' equivoco è quello in cui sarebbe caduto il giudice dell'udienza preliminare di Treviso Angelo Mascolo quando ha derubricato da bancarotta fraudolenta per distrazione ad appropriazione indebita aggravata la sparizione di 36 milioni di euro depositati nei caveau di Silea per cui Luigi Compiano, l'ex patron dell'omonimo gruppo, colosso della vigilanza e della sicurezza privata, è stato rinviato a giudizio. Con in più il giallo di due imputazioni di cui, dopo l'udienza preliminare, sembrava essersi persa traccia. «Che fine hanno fatto la bancarotta documentale e l'evasione fiscale?», si chiedeva ancora il Procuratore capo trevigiano l'altro ieri. «L'equivoco in realtà è che non mi hanno capito» ha spiegato lo stesso Angelo Mascolo precisando: «Luigi Compiano è stato rinviato a giudizio per appropriazione indebita, bancarotta documentale e evasione fiscale. Magari non sono stato capito perché mi sono spiegato male».

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sentenza Compiano, «un grande equivoco»: il giudice Mascolo nella bufera
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2018-10-13 15:48:52
Da pregare il Signore di non cader nelle grinfie della magistratura, soprattutto se non hai la possibilita' di pagarti gli avvocati giusti.
2018-10-13 09:27:56
farsa su farsa altrochè
2018-10-12 15:07:31
Un grande equivoco ? Davvero ?
2018-10-12 15:06:42
Anni fa mi sono trovata a dover chiedere il ricoscimento di alcuni diritti. Dopo essere passata attraverso 4 (quattro!) diversi magistrati nell'arco di tre anni (tra gravidanze, avanzamenti di carriera, etc) mi sono trovata davanti una giovane magistrata che non sapeva nemmeno le basi più elementari del diritto societario. Ho deciso di arrivare ad un accordo cosidetto "amichevole" con l'azienda che mi aveva emarginata (oggi si chiamerebbe mobbing Come si può allora parlare di giustizia ?
2018-10-12 16:38:58
Hai fatto male ad arrenderti.C'è sempre l'Appello e la Cassazione.