Alessia e l'allenamento fai da te in casa: «I pesi con bottiglie e sacchi di riso»

Venerdì 10 Aprile 2020 di Carlo Malvestio
Alessia e l'allenamento fai da te in casa: «I pesi con bottiglie e sacchi di riso»
MONTEBELLUNA Ogni sportivo deve cercare di organizzarsi come può ai tempi del coronavirus. C'è chi è riuscito a prevedere con un po' di anticipo l'evoluzione dell'emergenza sanitaria, procurandosi gli attrezzi e tutto il necessario prima della quarantena totale, e chi invece è tutt'ora in attesa degli ordini fatti su internet alle varie aziende che vendono articoli sportivi, dovendo, per il momento, accontentarsi di ciò che hanno in casa. Decathlon, per esempio, ha confermato che le vendite online sono cresciute, in particolare quelle legate alla home fitness, con i kit di pesi che stanno andando a ruba, anche se ovviamente rimangono alcune difficoltà logistiche nel trasporto. Tra coloro costretti a reinventare i propri allenamenti c'è Alessia Facchin, 26enne di Montebelluna e bikini professionista nella International Federation Bodybuilding e Fitness. 



ORIGINALE
Un'atleta bikini è a metà tra il bodybuilding e il fitness e Alessia ne è una delle rappresentati più importanti a livello internazionale, con molti successi in ogni parte del mondo. Per una disciplina così particolare, è chiaro che ci sia bisogno di un programma di allenamenti specifico, in modo da mantenere la tonicità del corpo. Allenarsi solamente a casa, quindi, è estremamente limitativo: «Passare un'ora e mezza o due in palestra era ed è il mio lavoro spiega Alessia, che nei primi mesi dell'anno aveva ottenuto un secondo posto in una gara in Colombia -. Purtroppo, avere tutti i centri fitness chiusi è un grande danno. Però in un momento come questo i miei allenamenti passano in secondo piano e l'obiettivo è quello di uscire tutti assieme da questa brutta situazione». Alessia ha dovuto fare ricorso alla fantasia e la sua forza di volontà per mantenere la forma fisica, considerando anche il fatto che il suo coach vive in Brasile e più di tanto non poteva tornarle utile in questo periodo. 




AVANTI COMUNQUE
«Non mi sono lasciata scoraggiare spiega ancora Alessia, che fino a due settimane fa era in Australia e, tra scali e ritardi dovuti all'emergenza, ha impiegato quattro giorni per tornare in Italia, con tanto di attesa di 18 ore a Doha, in Qatar -. Ho attrezzato la mia casa per cercare di mantenere la memoria muscolare. Poter esercitarsi in palestra è tutta un'altra cosa, non posso negarlo, ma sono fortunata che negli anni ho comunque avuto la possibilità di comprare delle macchine più specifiche per allenarmi anche in casa. Ho dovuto comunque ricorrere a molte extra tecniche, sussidi di elastici ed extra pesi fatti in casa, come bottiglie di acqua, sacchi di riso o farina, che devo ammettere che in questo periodo sono come i miei migliori amici. Il mio coach è in Brasile, ma mi conosce e mi ha lasciato carta bianca negli esercizi, sapendo che comunque non avrei lasciato nulla al caso». Già qualificata per l'evento clou dell'anno, Bikini Olympia di Las Vegas a settembre, è importante mantenere controllata la dieta: «La cosa fondamentale in questo momento, avendo limitati mezzi per ottenere la miglior performance in allenamento, è quella di mantenere il focus nella propria alimentazione. Nel mio caso particolare, lavorando sulla struttura fisica, abbiamo bisogno di mantenere una percentuale di grasso bassa». 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA