Ragazza "scappa" dalla quarantena per andare al mare, multata di 533 euro

Mercoledì 15 Luglio 2020
Il bagno a Rosolina Mare è costato caro a una donna veronese che ha violato la quarantena
7
ROVIGO – Domenica scorsa a Rosolina mare i militari della locale stazione nel corso di un'attività di controllo in un albergo, hanno comminato una sanzione amministrativa di euro 533,33 a un 25enne, residente nel Veronese, nubile, per violazione della misura della quarantena precauzionale impostale da Ulss 9 scaligera di Legnago sino al 19 luglio. In pratica la giovane si era allontanata dalla propria residenza per andare al mare violando l'obbligo di isolamento domiciliare.
Sono stati numerosi i controlli a persone e veicoli effettuati dai carabinieri nelle ultime ore in Basso Polesine, tra Adria e Porto Viro.
Deferite in stato di libertà all'autorità giudiziaria quattro persone: un 29enne di nazionalità marocchina, senza fissa dimora, che stava vendendo 7 grammi di marijuana a un 21enne, residente nel Ferrarese; tre italiani un 23enne residente nel rodigino, un 39enne anch'egli di Rovigo e un 43enne, residente nel veneziano, sono stati denunciati per guida sotto l'influenza dell'alcool. Il 43enne anche in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti. Ultimo aggiornamento: 21:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA