Drum galà, alla rassegna dedicata a Beppe Lupo alcuni dei migliori batteristi al mondo

Sabato 28 Agosto 2021 di Nicola Astolfi
Il virtuoso della batteria Virgil Donati

ROVIGO - Senza scomodare gli dèi che suonano lo strumento cosmico del cielo stellato, anche nella vita terrena di tutti i giorni ritmi e suoni danno armonia all’esistenza. E così la settima edizione del Drum galà, a Rovigo, in piazza Vittorio Emanuele II, sabato 28, a partire dalle 21, proporrà secondo lo slogan “Groove sano in corpore sano” uno spettacolo con batteristi di valore assoluto come l’australiano Virgil Donati e gli italiani Federico Pàulovich e Riccardo Merlini, assieme sul palco al biotecnologo rock Paolo Soffientini per raccontare - e soprattutto suonare - i ritmi che danno equilibrio al divenire umano. Soffientini, autore del libro “Cent’anni da leoni, manuale per vivere a lungo senza rinunce”, è ricercatore all’Ifom, il centro che Firc e Airc hanno dedicato allo studio dei meccanismi molecolari alla base della formazione e dello sviluppo dei tumori. E la sua carriera di biotecnologo è parallela a quella di batterista professionista, che l’ha portato a pubblicare sette album. Tra studi scientifici e nessi tra musica e costituzione dell’essere umano, Soffientini svelerà così regole e buone pratiche per vivere in modo sano senza però rinunciare ai piaceri della vita.

I PROTAGONISTI 

Il Drum galà, come a ogni passo nelle edizioni precedenti, continua così a innovarsi nel ricordo del batterista rodigino Beppe Lupo, al quale il festival è dedicato. Negli anni la manifestazione ha affiancato autentici fuoriclasse delle pelli - da Ellade Bandini nel 2016, ad Alfredo Golino un anno fa - a talenti giovani. E quest’anno riporterà sul palco il polesano Riccardo Merlini: oggi tra i più veloci batteristi al mondo, da bambino era stato allievo di Lupo e dopo il conservatorio ha studiato anche al Berklee college di Boston con Mike Mangini, che dal 2011 è batterista dei Dream Theater, e del quale ha seguito il metodo di cui poi è diventato l’unico divulgatore autorizzato in Italia. Novità di questa edizione è Federico Pàulovich, protagonista non solo sui palchi ma anche in programmi Mediaset: 36enne, ha collaborato con varie band e alcuni dei più importanti artisti della scena italiana, sommando le esperienze di insegnante e di batterista del gruppo metal Destrage. L’ospite principale sarà Virgil Donati. Dopo vari dischi di platino in Australia, s’è affermato sulla scena progressive e fusion e tra gli specialisti della tecnica del doppio pedale, suonando negli album e nei tour di stelle come Steve Vai, Allan Holdsworth, Tony MacAlpine, Bunny Brunel, Scott Henderson e il cantante dei Kansas Steve Walsh, e inoltre con il supergruppo Planet X.
Il Drum galà ha il supporto organizzativo della Pro loco e come sostenitori principali il Comune di Rovigo, Avis e Aido di Rovigo, Asm Set, Silvia Mode, La Fattoria, Lanfredini, Banca del Veneto centrale e Bancadria Colli euganei. L’ingresso è gratuito. Per maggiori informazioni basta compilare il form disponibile nel sito Internet www.drumgala.it. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA