Mercoledì 13 Febbraio 2019, 10:20

Autonomia, domani la bozza Stefani, ma l'intesa fiscale è lontana

PER APPROFONDIRE: autonomia, erika stefani, luca zaia, veneto
La ministra Erika Stefani e il governatore Luca Zaia
VENEZIA - Entro il 15 febbraio s'era detto ed entro il 15 sarà. Il ministro agli Affari regionali, la leghista vicentina Erika Stefani, è determinata a consegnare nei termini previsti la bozza di intesa sull'autonomia di Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna al premier Giuseppe Conte. Anche se in ambienti romani si ipotizzano ulteriori rinvii, Stefani è decisa a presentare le carte, pur suscettibili di ulteriori modifiche. Quando lo farà? Il Consiglio dei ministri dovrebbe essere convocato per domani sera, ma all'ordine del giorno non dovrebbe esserci il tema delle intese. Del resto, la scaletta fissata prima di Natale prevedeva la presentazione della bozza per il 15 febbraio ed entro l'inverno la firma. Il punto, però, è che la bozza è ancora suscettibile di modifiche perché dopo sette mesi di trattative e 85 riunioni («Alcune durate anche cinque ore», ha sottolineato Stefani) non si è ancora trovata la quadra.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Autonomia, domani la bozza Stefani, ma l'intesa fiscale è lontana
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-02-13 20:05:10
Ci daranno solo le competenze e per i soldi diranno: "arrangiatevi". Ma ormai il dado è tratto, indietro non si torna. Si correrà allora per i partiti indipendentisti Veneti e non più con la Lega, ormai italiota.
2019-02-13 10:35:06
Mano due giorni alla firma dell'autonomia, lo dice zaia.