Debutta il navigatore per turisti in bicicletta: ecco il nuovo portale web

Mercoledì 1 Dicembre 2021 di Emanuele Minca
Famiglia di turisti in bicicletta

SAN VITO - Nuovi passi avanti per il progetto Pais di rustic amour - Sistemi integrati di cooperazione territoriale per uno sviluppo locale sostenibile e inclusivo. Si tratta di un distretto rurale innovativo che sta nascendo nell'asta della Destra Tagliamento: incentrato sull'economia sostenibile e solidale, è basato su un modello di agricoltura integrato con l'ambiente e che promuove un sistema socio-economico inclusivo che attragga anche il turismo slow. Finanziato con fondi europei, coinvolge una trentina di partner e 9 Comuni, da Sesto a Spilimbergo, passando per San Vito. Proprio a San Vito e a Spilimbergo sono in programma due incontri per presentare agli stakeholder - operatori economici del settore turistico, enogastronomico, agricolo e sociale - il legame tra domanda turistica e offerta del territorio che il progetto vuole valorizzare. L'occasione è quella di illustrare la strategia e i suoi obiettivi, nonché la messa in rete dei luoghi (attraverso la realizzazione di itinerari ciclabili e recuperi architettonici) e le persone (attraverso la realizzazione di un portale web funzionale a promuovere il territorio e gli operatori economici ivi presenti).

GLI APPUNTAMENTI

Gli incontri si terranno domani, alle 17, alla fattoria sociale La Volpe sotto i Gelsi in via Copece a San Vito e lunedì 6 dicembre alle 17 al teatro Miotto di Spilimbergo in via Barbacane. Sarà presentata la strategia, finanziata nella Misura 16.7.1 del Programma di sviluppo rurale della Regione Friuli 2014-2020. La strategia coinvolge i Comuni di Spilimbergo (capofila), Casarsa, Chions, Cordovado, San Giorgio, San Martino, San Vito, Sesto al Reghena, Valvasone Arzene. Oltre ai 9 Comuni hanno aderito al consorzio altri operatori, enti pubblici e aziende agricole, per un totale di una trentina di partner.

I TAVOLI DI LAVORO

Saranno poi illustrati i tavoli di lavoro che coinvolgeranno gli stakeholder: tavolo di lavoro tematico sulla valorizzazione del territorio e promozione turistica gestito dalla Pro Casarsa; tavolo di lavoro tematico dedicato all'agricoltura sociale gestito dall'Ambito socio assistenziale Tagliamento; tavolo di lavoro relativo all'agricoltura gestito da Confcooperative Fvg.

TURISMO IN BICICLETTA

Prevista infine la presentazione in anteprima anche del nuovo portale web che permetterà ai turisti di addentrarsi sul territorio in diretta mentre attaccano il telefono cellulare alla propria bicicletta (elemento che rende il portale uno dei primi in Italia a permettere questa navigazione). Infatti, unisce 196 km di rete ciclabile tra strade bianche e piste ciclabili, in 5 grandi itinerari segnalati da cartellonistica sul territorio che potranno usufruire anche di 7 edifici riqualificati, di 3 infrastrutture recuperate e dell'allestimento di 11 spazi fisici per l'accoglienza dei turisti e a disposizione della comunità, nei quali avviare e sviluppare opportunità di incontro e attività di animazione. Le aree verdi riqualificate sono in totale ampie 75 mila 400 metri quadri. Inoltre ci saranno 10 interventi di agricoltura sociale e laboratori e la creazione di un portale web unico per la comunicazione con le schede dei luoghi storici, artistici e naturali da visitare e delle aziende aderenti. «I due eventi - spiegano i curatori della strategia - sono mirati al coinvolgimento degli operatori del settore turistico, sociale e agricolo del territorio, al fine di garantire un'accoglienza completa». Partecipazione libera agli incontri (informazioni e contatti: 3387874972; procasarsa@gmail.com).
 

Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre, 09:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA